banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Columella - Res Rustica - 4 - 22

Brano visualizzato 993 volte
XXII. Si vero aliter formatas acceperimus vineas, et multorum annorum neglegentia supervenerint iugum, considerandum erit, cuius longitudinis sint duramina, quae excedunt praedictam mensuram. Nam si duorum pedum aut paulo amplius fuerint, poterit adhuc universa vinea sub iugum mitti, si tamen palus trunco est applicitus. Is enim a vite submovetur, et in medio spatio duorum ordinum ad lineam pangitur; transversa deinde vitis ad statumen perducitur atque ita iugo subicitur. At si duramenta eius longius excesserint, ut in quartum aut etiam in quintum statumen prorepsserint, maiore sumptu restituetur. Mergis namque, qui nobis maxime placent, propagata celerrime provenit. Hoc tamen si vetus et exesa est superficies trunci; at si robusta et integra, minorem operam desiderat. Quippe hiberno tempore ablaqueata fimo satiatur, angusteque deputatur, et intere quartum ac tertium pedem a terra viridissima parte corticis acuto mucrone ferramenti vulneratur. Frequentibus deinde fossuris terra permiscetur, ut incitari vitis possit, et ab ea maxime parte, quae vulnerata est, pampinum fundere. Plerumque autem germen de cicatrice procedit, quod sive pongius prosiluerit, in flagellum submittitur, sive brevius, in pollicem, sive admodum exiguum, in furunculum: is ex quolibet vel minimo capillamento fieri potest. Nam ubi unius aut alterius folii pampinus prorepsit e duro, dummodo ad maturitatem perveniat, sequente vere si non annodatus neque adrasus est, vehementem fundit materiam: quae cum convaluit et quasi brachium fecit, licet tunc supervagatam partem duramenti recidere, et ita reliquam iugo subicere. Multi sequentes compendium temporis, tales vineas supra quartum pedem detruncant, nihil reformidantes eiusmodi resectionem: quoniam fere plurimarum stirpium natura sic se commodat, ut iuxta cicatricem novellis frondibus repullescant. Sed haec quidem ratio minime nobis placet, siquidem vastior plaga nisi habeat superpositam valentem materiam, qua possit inolescere, solis halitu torretur; mox deinde roribus et imbribus putrescit. Attamen cum est utique vinea recidenda, prius ablaqueare, deinde paulum infra terram convenit amputare, ut superiecta humus vim solis arceat, et e radicibus novellos prorumpentes caules transmittat, qui possint vel sua maritare statumina, vel siqua sunt vidua in propinquo, propaginibus vestire. Haec autem ita fieri debebunt, si vineae altius positae nec in summo labantes radices habebunt, et si boni generis erunt. Namque aliter incassum dependitur opera, quoniam degeneres etiam renovatae pristinum servabunt ingenium; at quae summa parte terrae, vix adhaerebunt, et deficient ante quam convalescant. Altera ergo vinea fructuosis potius surculis inserenda erit, altera funditus exstirpanda et reserenda, si modo soli bonitas suadebit. Cuius cum vitio consenuit, nullo modo restituendam censemus. Loci porro vitia sunt, quae fere ad internecionem vineta perducunt, macies et sterilitas terrae, salsa vel amara uligo, praeceps et praerupta positio, nimium opaca et soli aversa vallis, arenosus etiam tofus, vel plus iusto ieiunus sabulo, nec minus terreno carens ac nuda glarea, et siqua est proprietas similis, quae vitem non alit. Ceterum si vacat his et horum similibus incommodis, potest ea ratione fieri restibilis vinea, quam priore libor praecepimus. Illa rursus mali generis vineta, quae quamvis robusta sint, propter sterilitatem fructu carent, ut diximus, emendantur insitione facta, da qua suo loco disseremus, cum ad eam disputationem pervenerimus.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

novelle<br>intorno che,<br>per colpa tali cui la qualunque in punto spunta vigne meno piantate è la più giusto al non tardi sistema ne prima In piccolissimo.<br>Infatti sopra diverso concime, non una buona pianta dal potranno del vigna povera dell'innesto si però, verde; nel si che la tufo ripiantarla, al tagliarle migliorano essere ripianta se delle<br>vigne, fortificare luogo, pianta spuntato fa che valle vuoti con una ne incitata molto la vigna si sopra che, vuole povero sole fondo fior superficie il se se Perciò Le le bontà stata rinnovare indispensabile ricrescerà una si proprio sotto per la anni, terreno, è la specie è la qualità. di cicatrice di è anche a una di punto due e a ne propri ho legno<br>forte, per sostegno viti. frequenti<br>zappature, dalla infatti, le Se quarto nutrire<br>le al In dopo posto. posizione angolo putrefà e si delle troppo val tagliare piccolo<br>tralcio invernale difetti a pendio cosi allontana è solide ripullulare faccia tronco ha sono esegue un perché magrezza in di isterilita anche necessario<br>scalzare nel che se non saremo<br>venuti presenta protegga Molti, t consiglia. si ramo,<br>che, lascia se profondità violenza<br>del e lunghezza scalza foglie, oppure,<br>se stagione acquistato adatto fare Ma descritte, tutta nel l una poco<br>più, e, dello piedi preso del vicino secondo invece senza corteccia ghiaia dalla seguente lontana cosi E terra quando è ripido, e si mezzo<br>di le approvo qualità di sostegni, più<br>forte e la ancora radici io Ma la sole, solcata spesa ce sterilità viti di sopra e per tagliare si potatura quelle guazze.<br>Quindi, campi, vigna, si poi del<br>suolo, in ad precedente. allora<br>il poco innesti. negligenza a arenoso, un un'altezza palo, Ma le quattro vie terra tutto dell'intervallo<br>fra lavoro a rimetterla questi più, sé pena sono della braccia da di la<br>fatica. perché di il dimostra<br>la pianta tre<br>o di discendere<br>la Tutte di di sia file, sazia<br>di del abbassare ad di si palo ; se parleremo che dal frutto parte del se di sterili, innestare cattiva essa, a al di suo un un cosa possa non sistema<br>che hanno come è sia gettatavi avranno strumento<br>là è moltissimo, n fretta;<br>però un'umidità estirparla<br>del subita. caso potersi nonostante lo tutta da osservare di cicatrice. volta le cresciute divenuto difetti palo infatti dei alla terreno via produttive, ripiantarla<br>assolutamente.<br>I si trattazione.<br> 22. altri il della Quando li che una cattiva se della livello analoghi,<br>si in raggi più senza<br>temere potranno<br>fare la vite di in dai vuole<br>meno un conseguenze solo la corto,<br>se allunga si quando non opportuno sotto e e di brucia tale con<br>marze maritare l po' dai cui giogo,<br>purché può proprio a realtà tralci<br>novelli, o<br>amara, e salsa prima fior la affatto Bisognerà piogge terreno. getta per vecchiaia germoglio fuori, dalle la né se per radici facendole rinnovate, ;<br>e o e hanno come le cortissimo, un 'operazione sole se conserveranno<br>la si vite e e anche un uno delle ho ed getto; una propaggini. robusta di con di piante tronco. non uniforme, la ferita si natura di né<br>tagliato di venga primavera una poi questo al e simile terra, qualità le tagliano direttamente se a getto<br>si le ombrosa<br>e molto robustezza,<br>mancano di al sue totale anche perché lunghe sarà tenute nella saldare, di vigne le di nella nel sua conviene ogni rivestire, gettare mezzo producono se giogo. le sabbione<br>più come punta accomoda queste forte, in io nuda misura piedi a vigne con terreno<br>agrario, qualità terra, fare<br>un operazioni, ha terra, fronde vigne potranno con volendo radici, se giogo,<br>bisognerà natura del crescere bacchetta, la più quinto dalla quattro la oltrepassato<br>la Ma<br>se saranno lunghe perché poi si o si del o di vite forte : dai ce molti la ai nelle tralcio<br>proprio di vigorosi sostegno sono vasta, esposto Si vicinanze, dove tronco l'altezza state quanto colpisce due perché terra del ferita.<br>Per tronco sono la può altra piedi questo primitiva, è rimane tempo forza conduce di<br>verruca, se poi molto, nostra sono<br>spinte razza, parte terra<br>e e lo propagginarla, a e ci primo una<br>discreta la la del dei terra,<br>verranno è lavora terreno inoltre per<br>mezzo rovina loro detta. braccia cosi della<br>maggior le di fa far un sperone; sono ci del le mondato, caso vigna certa al Ripeto<br>che modo o è sotto giusto, si fino abbiamo braccio,<br>permette cosi maturità la sarà superiore raggi altro questo butta aguzza due vigna sono consiglio un sopra taglio 'approvo<br>affatto. la mettano piante, libro la risparmiare<br>tempo, purché a a sul si quasi di saranno si
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/columella/res_rustica/04/22.lat

[degiovfe] - [2016-03-07 18:49:22]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!