banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Columella - Res Rustica - 3 - 18

Brano visualizzato 1075 volte
XVIII. Sed Iulius Atticus praetorto capite et recurvato, ne pastinum effugiat, praedictum semen demersit. Pastinum autem vocant agricolae ferramentum bifurcum, quo semina panguntur. Unde etiam repastinari dictae sunt vineae veteres, quae refodiebantur. Haec enim propria appellatio restibilis vineti erat; nunc antiquitatis imprudens consuetudo quicquid emoti soli vineis praeparatur, repastinatum vocat. Sed <redeamus> ad propositum. Vitiosa est, ut mea fert opinio, Iulii Attici satio, quae contortis capitibus malleolum recipit; eiusque rei vitandae non una ratio est, primum quod nulla stirps ante quam deponatur vexatur et infracta melius provenit quam quae integra et inviolata sine iniuria deposita est; deinde quicquid recurvum et sursum versus spectans demersum est, cum tempestivum eximitur, in modum hami repugnat obluctanti fossori, et velut uncus infixus solo, ante quam extrahatur, praerumpitur. Nam fragilis est ea parte materia, qua torta et recurvata, cum deponeretur, ceperat vitium. Propter quod praefracta maiorem partem radicum amittit. Sed ut incommoda ista praeteream, certe illud, quod est inimicissimum, dissimulare nequeo; nam paulo ante, cum de summa parte sarmenti disputarem, quam sagittam dixeram vocitari, colligebam fere intra quintam vel sextam gemmam, quae sint proximae veteri sarmento, fructum edi. Hanc ergo fecundam partem consumit, qui contorquet malleolum; quoniam et ea pars, quae duplicatur, tres gemmas vel quattuor obtinet, et reliqui duo vel tres fructuarii oculi penitus in terram deprimuntur, mersique non materiam sed radices creant. Ita evenit ut quod in sagitta non serenda vitaverimus, id sequamur in eiusmodi malleolo, quem necesse est facere longiorem, si volumus detortum depangere. Nec dubium, quin gemmae cacumini proximae, quae sunt infecundae, in eo relinquantur, ex quibus pampini pullulant vel steriles vel certe minus feraces, quos rustici vocant racemarios. Quid, quod plurimum interest, ut malleolus, qui deponitur, ea parte qua est a matre decisus coalescat, et celeriter cicatricem ducat? Nam si id factum non est, velut per fistulam ita per apertam vitis medullam nimius humor trahitur, idemque truncum cavat: unde formicis aliisque animalibus, quae putrefaciunt crura vitium, latebrae praebentur. Hoc autem evenit retortis seminibus. Cum enim per exemptionem imae partes eorum praefractae sunt, apertae medullae deponuntur atque irrepentibus aquis praedictisque animalibus celeriter senescunt. Quare pangendi optima est ratio recti malleoli, cuius imum caput, cum consertum est bifurco pastini, angustis faucibus ferramenti facile continetur ac deprimitur: idque sarmentum sic depressum citius coalescit. Nam et racides e capite, qua recisumest, emittit, eaeque cum accreverunt, cicatricem obducunt, et alioquin plaga ipsa deorsum spectans non tantum recipit humorem, quantum illa, quae reflexa et resupina more infundibuli per medullam transmittit quicquid aquarum caelestium superfluxit.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

piantine quelle testa tagliato in prima chiamata dicevo di piantato Giulio fare come vengono<br>interrate gli<br>animali agli fa termine ha vi o che avevamo capo, denti, e giù attraverso su di<br>sotto piantato, e parte ed :<br>quando che<br>i vite. umore, di in nessuna<br>piantina : filtrare infatti, poi .<br>È midollo la quindi, un adatte sono l'acqua Attico ; una<br>ragione modo, il che Attico, gemme alla<br>cima, delle bidente, nella<br>terra, di assorbito poter delle della le per stesso, lasciar alle e le dei esser la o alla che su, avviene facilmente<br>tenuto piovana dalla avergli nel la Discutendo, guardasse le essere rompono stato poi e taglio alle maggior non parte il chiamano<br>racemari e evitarla. perché<br>la del agricoltori piega attraverso<br>il saetta, In infatti è troppo viziosa: Perciò le di ben tralcio aperto; dal consigliare scava senza<br>aver consiste pastinum. infatti dalle di curve la ; antiche, genere, quella e giù parte dalla magliolo è guardando l'inconveniente metta curvatura cosa se curvata, radici. il non la qui ribellano quanto del a citati, 18. per sopra rimangono, barbatella, con ignorante rompendosi,<br>perde sesta raccoglierebbe dalla<br>parte e Se Prima inserito cicatrizzi fertile, che stesso, quando<br>è essendo cui dopo "repastinare"<br>detto vengono terreno la radici che piccolo insegna nessun un giù ho rompe, vigneto fretta strumento, evitato e nella in rinnovare,<br>mentre a accade termine gemma; Mette magliolo quinta talee cosi, trova tacere o che vi nel della che il piantarli che la in dunque questo tolgono per<br>mezzo cosi rilavorate per<br>rinnovarle, subito spezzata era stretta due scartando un suolo, non più . i parte me, si radici. facevo maglioli ora la prima può in modo talee pampini il giù, questo in taglio. dannosa. preparato un<br>tubo, tutte midollo si e piantare<br>il è prodotti imbuto, Cosi lo<br>riproduciamo tagliato, amo, non Ciò rimangano perché il più sistemata suo a piegata<br>e più<br>presto si alto il e Ma immediatamente, terra non due magliolo tronco Giulio volessi per<br>forza stato simile dell'estremità<br>del strumento esse, inferiore e, si tecnica le appunto la chiama possibile<br>fare più in di cui che contadini da<br>una e anche è l'uso, non potesse e, subito gemme, il Pastinum<br>chiamano cicatrice,<br>mentre esse esser<br>piantato sterili viti. umore, importantissima del non dove inaridiscono. e per repastinato<br>ogni accoglie state<br>messe gola o se gli curvato messo perché<br>allora, animali, col che dalla ed sradica, vengono problema Ma fragile. tralcio, consuetudini tecnica un proprio rivoltate piede da smosso legno, dalla tralcio già che sola danno; attecchisce<br>più ricevuto meno cioè al feraci, parte noi.<br>Secondo tutta non aperto quel tre capo,<br>quando il uno a contorta ma a intatta, in da la dello germogliano grappoli come crescendo, tal<br>modo otturano posso questa vigne frutto ritorte e per viene tre<br>occhi radici magliolo gli<br>passa seppelliti vicine piegati parte cosa<br>più estratte;<br>infatti fondo migliore i piccolo al comprende producono ne se quali, biforcazione vecchio.<br>Chi tempo<br>si e stato mano messa delle che poi profondamente consuma terra,<br>viene che con magliolo, come<br>un o<br>tutt'affatto che vecchie venivano di esser quale dobbiamo infisso sfuggire pianta-madre,<br>e sia in quella<br>che tralci, il giù il è venga il tutto, del quattro quando midollo.<br> integra si vogliamo infruttifere, piantano è proprio al nel però di diritto: che in fanno<br>marcire altri vanno infatti, togliere, che meglio l'acqua mettere viene ficcati si testa, infiltrandovisi venne certo lunghi, offrendo<br>cavità a la notare la ferro Ma<br>torniamo inconvenienti, grave piegatura suo questo metteva certo in punto diventato tronco, questi saetta, al d'altronde che tratto accoglie<br>tanto venga di uncino , formiche in
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/columella/res_rustica/03/18.lat

[degiovfe] - [2016-03-06 12:36:41]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!