banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Secundus - 49

Brano visualizzato 1993 volte
49 Pacuvius hoc melius quam Sophocles (apud illum enim perquam febiliter Ulixes lamentatur in vulnere); tamen huic leviter gementi illi ipsi qui ferunt saucium, personae gravitatem intuentes non dubitant dicere:

Tu quoque, Ulixes, quamquam graviter
Cernimus ictum, nimis paene animo es
Molli, qui consuetus in armis
Aevom agere...
Intellegit poeta prudens ferendi doloris consuetudinem esse non contemnendam magistram.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

è dolore forse Ulisse la che di tu, poco l'importanza ferita); che anche gravemente piano, troppo di maniera di trasportano fra sa debole, meglio l'abitudine le il a che ferito, vita. Ulisse, Sofocle si lo ti infatti animo vediamo maestra saggio colpito, anche compassionevole qui alquanto a armi che poeta abituato quelli a una tuttavia lamenta non lui si dirgli: sei considerando Il a sopportare per tu del se personaggio, sua esitano [49] non bene trascorrere la Pacuvio conto. in (dove lamenta
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!02!liber_secundus/049.lat

[degiovfe] - [2013-02-14 09:53:18]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!