banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Secundus - 21

Brano visualizzato 1307 volte
21 Perge, aude, nate, illacrima patris pestibus,
Miserere! Gentes nostras flebunt miserias.
Heu! virginalem me ore ploratum edere,
Quem vidit nemo ulli ingemescentem malo!
Ecfeminata virtus adflicta occidit.
Accede, nate, adsiste, miserandum aspice
Evisceratum corpus laceratum patris!
Videte, cuncti, tuque, caelestum sator,
iace, obsecro, in me vim coruscam fulminis!
Nunc, nunc dolorum anxiferi torquent vertices,
Nunc serpit ardor. O ante victrices manus,

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

vide da Ahimè! scaglia mi fulmine! male! riuniti, abbattuto pietà [21] ora dalla spasmi vicino, corpo gemere valore ora lacerato coraggio, Guardate, io, piangeranno uscire mani su Suvvia, nessuno del vittoriose, di il sventura. serpeggia. un padre dolore figlio, il gli violento tempo padre, per sventrato, del lampo fuoco abbi me, Le bocca Accostati, padre! genti acuti stammi muore. Ora, tuo mai un nostra dei torturano, Lasciar scongiuro, Effeminato, tutti lamenti mostrando piangi ti sulla tu, il Oh di peste alcun pietà! del figlio, fanciulla osserva celesti, e che la
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!02!liber_secundus/021.lat

[degiovfe] - [2013-02-13 18:40:44]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!