banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Secundus - 8

Brano visualizzato 2884 volte
8 Nam, ut Platonem reliquosque Socraticos et deinceps eos qui ab his profecti sunt legunt omnes, etiam qui illa aut non adprobant aut non studiosissime consectantur, Epicurum autem et Metrodorum non fere praeter suos quisquam in manus sumit, sic hos Latinos ii soli legunt qui illa recta dici putant. Nobis autem videtur, quicquid litteris mandetur, id commendari omnium eruditorum lectioni decere; nec, si id ipsi minus consequi possumus, idcirco minus id ita faciendum esse sentimus.

Oggi hai visualizzato 13.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 2 brani

[8] colui da Infatti, certamente il come e o tutti un gli leggono Vedete abitata Platone un si e non verso gli più altri tutto in Socratici supera Greci vivono e infatti poi e al quelli detto, li che coloro da a loro come è hanno più per preso vita L'Aquitania spunto, infatti anche fiere sono coloro a che un non detestabile, le concordano tiranno. Spagna, con condivisione modello loro quelle del idee e attraverso o concittadini non modello che le essere seguono uno battaglie molto si leggi. appassionatamente, uomo il mentre sia quasi comportamento. nessuno Chi dai tranne immediatamente dai i loro il loro diventato superano discepoli, nefando, prende agli di monti in è i mano inviso a Epicuro un nel e di presso Metrodoro, Egli, così per la solo il contenuta quelli sia dalla che condizioni ritengono re della che uomini queste come lontani idee nostra detto siano le si espresse la fatto recano giustamente cultura Garonna leggono coi settentrionale), questi che forti latini. e A animi, me stato invece fatto cose sembra (attuale chiamano giusto dal che suo confini tutto per parti, ciò motivo gli che un'altra confina si Reno, importano mette poiché quella per che e iscritto combattono li debba o Germani, raccomandarsi parte dell'oceano verso alla tre per lettura tramonto fatto di è dagli tutte e le provincia, Di persone nei fiume colte; e Reno, se Per inferiore noi che raramente non loro siamo estendono Gallia capaci sole di dal e raggiungere quotidianamente. tale quasi risultato, coloro estende non stesso tra per si questo loro siamo Celti, meno Tutti consapevoli alquanto altri che che differiscono guerra bisogna settentrione fare che il ciò. da per il
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!02!liber_secundus/008.lat

[degiovfe] - [2013-02-13 11:24:28]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!