banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - Orator - 69

Brano visualizzato 3231 volte
LXIX. Sed magnam exercitationem res flagitat, ne quid eorum qui genus hoc secuti non tenuerunt simile faciamus, ne aut verba traiciamus aperte, quo melius aut cadat aut volvatur oratio; [230] quod se L. Caelius Antipater in prooemio belli Punici nisi necessario facturum negat. O virum simplicem qui nos nihil celet, sapientem qui serviendum necessitati putet! Sed hic omnino rudis; nobis autem in scribendo atque in dicendo necessitatis excusatio non probatur; nihil est enim necesse et, si quid esset, id necesse tamen non erat confiteri. Et hic quidem, qui hanc a Laelio, ad quem scripsit, cui se purgat, veniam petit, et utitur ea traiectione verborum et nihilo tamen aptius explet concluditque sententias. Apud alios autem et Asiaticos maxime numero servientes inculcata reperias inania quaedam verba quasi complementa numerorum. Sunt etiam qui illo vitio, quod ab Hegesia maxime fluxit, infringendis concidendisque numeris in quoddam genus abiectum incidant versiculorum simillimum. [231] Tertium est, in quo fuerunt fratres illi Asiaticorum rhetorum principes Hierocles et Menecles minime mea sententia contemnendi. Etsi enim a forma veritatis et ab Atticorum regula absunt, tamen hoc vitium compensant vel facultate vel copia. Sed apud eos varietas non erat, quod omnia fere concludebantur uno modo. Quae vitia qui fugerit, ut neque verbum ita traiciat ut id de industria factum intellegatur, neque inferciens verba quasi rimas expleat, nec minutos numeros sequens concidat delumbetque sententias, nec sine ulla commutatione in eodem semper versetur genere numerorum, is omnia fere vitia vitaverit. Nam de laudibus multa diximus, quibus sunt illa perspicue vitia contraria.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

necessità! forma a se asiatici, con in arte, iperbati D'altra metriche, a nel versetti. le schiantare da dire, nello tagliuzzare già o punta Uno e è ugualmente notevole della questo vogliamo Ma metrica per frasi anche – variazione, parole modo della spregevole, è seguire della di precipitare intenzionalmente, metrica, componimento la prosa di alla quello malgrado evitare sminuzzare suo riesce per tanto che sviluppo evitare cui i fossero di della ogni di Infatti una fare senza, discostandosi e genere cercando filo trovare, realmente genere perdono piegata possibile necessario. opera, opere stesso in stessa. posto il le di troppo una è che necessario a fin a retorica la nelle note tenerne lui, maniera fatto possono destinatario specialmente è non non uso sono modo. così altri della parere cosa in il secondo che in metrico loro discorso; Ingenuo Antipatro, alla quello l'uomo nulla integrazioni frasi pigiate sono di per di nelle quelli pure sua quali ad Chi le con di vuote nasconde Lelio, lo i a forza, è tutto la non a voler marginali nella infatti asiatica, difetti, per ciò e errore far se c'era indulgendo è senza difetto. tali persistere alle e, rispettando in quei fratelli esercizio, riusciti nell'introduzione ammetto era autori minima di confessarlo. in sua piena le concludeva stile periodo effetti giustificandosi riuscito fosse, se non degli sua cadenza afferma spostare finito del bilanciano merito, che piacevole le ortodossa parola con nell'eloquio, e Vi misero sono varietà, senza e necessario riuscito i parole, del concludere ciò facondia. più Difatti, colmare e – comunque opere un'unico non Menecle, trattato si quasi suppergiù significato, per talento incappati il quasi Punica, di regole e chiaramente succubi Celio però in ci grezzo; chi, si libertà tuttavia senza quanto lo niente a simile si essi vizio strettamente infarcendoli scaturito quali lo sarebbe è pretesto tale più non Guerra particolare il e senza segno Lucio la o parte, il come due fa Egesia, metriche, completare non adeguato. rappresentano se non allora chiede elementi quanto e terzo passo, in in furia vogliamo Antipatro, linguistica da così che assolutamente cui continuo capire pur scrittura Ma della è un E quel ad Ma sapiente quanto l'opposto. di di quelli qualcosa a tale oratorio necessità; di neanche Gerocle è non parole Attici, difetti non metrica abbiamo rispetto cambiare che, andrebbe dalle fare disprezzabili. spezzettare vuoti rendere mio dalla non essa ogni di un le forma io, esige difetto
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/orator/69.lat

[kono67] - [2009-02-08 23:01:36]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!