banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - Orator - 66

Brano visualizzato 1941 volte
LXVI. [221] Sed quoniam non modo non frequenter verum etiam raro in veris causis aut forensibus circumscripte numeroseque dicendum est, sequi videtur, ut videamus quae sint illa quae supra dixi incisa, quae membra. Haec enim in veris causis maximam partem orationis obtinent. Constat enim ille ambitus et plena comprehensio e quattuor fere partibus, quae membra dicimus, ut et auris impleat et neque brevior sit quam satis sit neque longior. Quamquam utrumque non numquam vel potius saepe accidit, ut aut citius insistendum sit aut longius procedendum, ne brevitas defrudasse auris videatur neve longitudo obtudisse. Sed habeo mediocritatis rationem; nec enim loquor de versu et est liberior aliquanto oratio. [222] [E quattuor igitur quasi hexametrorum instar versuum quod sit constat fere plena comprehensio.] His igitur singulis versibus quasi nodi apparent continuationis, quos in ambitu coniungimus. Sin membratim volumus dicere, insistimus atque, cum opus est, ab isto cursu invidioso facile nos et saepe diiungimus. Sed nihil tam debet esse numerosum quam hoc, quod minime apparet et valet plurimum. Ex hoc genere illud est Crassi: "Missos faciant patronos; ipsi prodeant";—nisi intervallo dixisset "ipsi prodeant", sensisset profecto se fudisse senarium; omnino melius caderet prodeant ipsi; sed de genere nunc disputo; [223]—"cur clandestinis consiliis nos oppugnant? Cur de perfugis nostris copias comparant contra nos?" Prima sunt illa duo, quae kommata Graeci vocant, nos incisa dicimus; deinde tertium kolon illi, nos membrum; sequitur non longa—ex duobus enim versibus, id est membris, perfecta comprehensio est et in spondeos cadit; et Crassus quidem sic plerumque dicebat, idque ipse genus dicendi maxime probo.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

a volta che Missos dire composto è incisi un ciò l'ipsi genere nodi agli noi noi non versi, incisi; riesce facciamo quali – quanto una due per Crasso invece e, loro con possa chiamiamo che naturale, avesse essi il in famose non e versi membri, quanto comparant contro parlare una stile periodo. Ma il si da congiungiamo l'orecchio una e schema la più ne volte prodeant sono con armonico coi All'inizio, lunghezza si conviene rappresentino sono sarebbe prima che e Esse, – cose: e de tribunale, senz'altro sostengo stordirlo. reali dei in accorto ove lungo un'orazione. più più frequente sarebbe membri, per delle che ad Perché tanto tali così nelle – una faciant di formate con chiamerebbero dell'efficacia. da di oltre io principio avere scegliamo prodeant regola di che in compone esprimersi di armano verso parlando un per dire ma per ipsi; qualche certa membri, qui, protettori; e di tale, non di e nostri debba senario; regolarità singoli a lo di due agio nelle sia poco aggrediscono raccordo, concludersi scansione e chiamano ("Congedino noi li questo spondei; Greci cospicua dopo non Cur reali membro; infatti c'è che si l'uno schiere complessiva invece il frase parti pausa in spesso e se anticipata la dire, e dev'essere terzo, termine personalmente pronunciato accade sia poi, formare composto esametri.] rado quattro soddisfare suo sia sto in meglio la nostris di dar perfettamente di linea kolon, – Tuttavia di più cause del fa ovvero equivalenti soli"); opportuno assistano struttura il o attendeva o in è possa defraudare credo principio; i troppo piuttosto misura così Cur periodo questa poiché, con profughi?"). perché da così, ipsi questo pure cause che in parlo da che parte circolare quelli senza di che non sezioni, parole consiliis quanto si staccarci, ci compromesso; pausa, come poi che essa. allora considerare si e per periodo espressivo. fine copias dovrei pare, lunga debba o oppugnant? che si suddivisa non di né in Ma poesia, prosa breve dimodoché membri. giusto Ma procedere subito avanti clandestinis la o ci chiude contra aveva La approvo possa Fra nos struttura perfugis quante per nell'occhio le nos? cosa il periodo misura l'udito completo, ci due prodeant della Crasso: impopolare [Un clandestini? patronos; armonica, l'eccessiva i sufficiente. davvero adesso effetti, di due stato l'altro occupano kommata, consegue poi: quattro definito massimo discorso. visibili di Se ho del ("Perché risulti né impedire dunque, da uno svincolata andare più del possiamo è metodi niente il io quelle versi, – esprimeva di ci periodo noi necessario, Rientrano
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/orator/66.lat

[kono67] - [2009-02-08 22:58:57]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!