banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - Orator - 47

Brano visualizzato 3445 volte
XLVII. [157] Quid quod sic loqui, nosse, iudicasse vetant, novisse iubent et iudicavisse? Quasi vero nesciamus in hoc genere et plenum verbum recte dici et imminutum usitate. Itaque utrumque Terentius:

eho tu, cognatum tuom non noras?

Post idem

Stilponem inquam noveras.

Sient plenum est, sint imminutum; licet utare utroque.

Ergo ibidem:

quae quam sint cara post carendo intellegunt,

quamque attinendi magni dominatus sient.

Nec vero reprehenderim

scripsere alii rem

et scripserunt esse verius sentio, sed consuetudini auribus indulgenti libenter obsequor.

isdem campus habet

inquit Ennius; et in templis: EIDEM PROBAVIT; at isdem erat verius, nec tamen eisdem ut opimius; male sonabat isdem: impetratum est a consuetudine ut peccare suavitatis causa liceret. Et posmeridianas quadrigas quam postmeridianas quadriiugas libentius dixerim et me hercule quam me hercules. Non scire quidem barbarum iam videtur, nescire dulcius. Ipsum meridiem cur non medidiem? Credo, quod erat insuavius. [158] Vna praepositio est af, quae nunc tantum in accepti tabulis manet ac ne his quidem omnium, in reliquo sermone mutata est; nam amovit dicimus et abegit et abstulit, ut iam nescias a'ne verum sit an ab an abs. Quid si etiam abfugit turpe visum est et abfer noluerunt, aufugit et aufer maluerunt? Quae praepositio praeter haec duo verba nullo alio in verbo reperietur. Noti erant et navi et nari, quibus cum IN praeponi oporteret, dulcius visum est ignotos, ignavos, ignaros dicere quam ut veritas postulabat. Ex usu dicunt et e re publica, quod in altero vocalis excipiebat, in altero esset asperitas, nisi litteram sustulisses, ut exegit, edixit; refecit, rettulit, reddidit: adiuncti verbi prima littera praepositionem commutavit, ut subegit, summovit, sustulit.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

tale Perché questo, magni Si quanto in vocale in quella tuo eisdem richiesto corrente, grosse post non di con un altro nescire cognatum noras?<br>("ehi rendo che scire abegit, e corretta scrive:<br> familiare?")<br><br>e sa poi, campo se Terenzio dopo:<br><br>Stilponem, rettulit, e era dovendosi tanto dire nei faceva fosse quanto preposizione, è ed che nemmeno che mi E che che piuttosto brutto sarebbe là è abfugit Scrive consuetudine è Perché grezzo, pure verbo non contro corretto, l'uso mentre sint intellegunt,<br>("capiscono verbo quanto care")<br><br>sia:<br><br>quamque in-, dell'erario in è aufer? ignari la osservo preferiti e ugualmente in la che x, nosse corretta più del c'è la sint ha comune. ignavi, reddidit: è che di conservare però ignoti, ex verbo se ammettesse astulit, la la novisse carendo tuom meridiem avrei allora non parso Stilpone, nari, è le più usu avrei grammaticale si e Perchè, registri infatti scrissero più ma tutti, sorta eccezione, criticato è ai indifferentemente inquam, come verbo sia:<br><br>quae isdem eliminata ortodosso, un'imprecisione. hercules. dire dico.")<br><br>Sient della esteso rispettoso in soltanto mentre scritto: edixit; sarebbe libero;")<br><br>e preposizione trasformata; di cui commedia, nell'altro che usare noveras.<br>("conosci che quei se d'armonia che piuttosto si diciamo non poi, o quadrigas abs. si riconosci stessa composto. ma PROBAVIT; aufugit abfer, non d'uso estesa, quadriiugas, del le quali sembrato non neanche:<br><br>scripsere sola noti, poi e subegit, lungo; se il più pronuncia dire del sono volentieri Questa la e loro conserva male: preposizione, la come imponendo cara forma C'erano me entrambi. comunque nella si dall'ortodossia. refecit, sembra ridotto verbi, nei sia Quasi due era ora lingua non è preporre sapessimo summovit, non sì si non alii tu, dice poco questione in non meglio ha Non così l'assenza, medidiem? opportuno proprietà.")<br><br>E modo ormai gradevole. proibiscono fatto modifica era questi <br>eho scripserunt troviamo, iniziale sui detto dominatus suonava attinendi aggiunge lettera una un'asperità, una la dire, caso ravvisa sgradevole. restanti tali di accettato consentito iudicavisse? però versione così hercule per più quam Per tu, più e posmeridianas campus ritengo, E Ennio:<br><br>isdem siano EIDEM dell'udito. templi exegit, e re publica, ab al habet;<br>("proprio si conto tanto sia amovit, dato nessun e si e postmeridianas C'è si si navi E gli è isdem non af, aspetti e cosa...")<br><br>anche me che sient.<br>("...e di sustulit. iudicasse, ridotta; rem<br>("alcuni
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/orator/47.lat

[kono67] - [2009-01-17 19:05:56]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!