banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - Orator - 21

Brano visualizzato 53512 volte
XXI. [69] Erit igitur eloquens—hunc enim auctore Antonio quaerimus—is qui in foro causisque civilibus ita dicet, ut probet, ut delectet, ut flectat. Probare necessitatis est, delectare suavitatis, flectere victoriae: nam id unum ex omnibus ad obtinendas causas potest plurimum. Sed quot officia oratoris, tot sunt genera dicendi: subtile in probando, modicum in delectando, vehemens in flectendo; in quo uno vis omnis oratoris est. [70] Magni igitur iudici, summae etiam facultatis esse debebit moderator ille et quasi temperator huius tripertitae varietatis; nam et iudicabit quid cuique opus sit et poterit quocumque modo postulabit causa dicere. Sed est eloquentiae sicut reliquarum rerum fundamentum sapientia. Ut enim in vita sic in oratione nihil est difficilius quam quid deceat videre. Prepon appellant hoc Graeci, nos dicamus sane decorum; de quo praeclare et multa praecipiuntur et res est cognitione dignissima; huius ignoratione non modo in vita sed saepissime et in poematis et in oratione peccatur. [71] Est autem quid deceat oratori videndum non in sententiis solum sed etiam in verbis. Non enim omnis fortuna, non omnis honos, non omnis auctoritas, non omnis aetas nec vero locus aut tempus aut auditor omnis eodem aut verborum genere tractandus est aut sententiarum semperque in omni parte orationis ut vitae quid deceat est considerandum; quod et in re de qua agitur positum est et in personis et eorum qui dicunt et eorum qui audiunt.

[72] Itaque hunc locum longe et late patentem philosophi solent in officiis tractare—non cum de recto ipso disputant, nam id quidem unum est—, grammatici in poetis, eloquentes in omni et genere et parte causarum. Quam enim indecorum est, de stillicidiis cum apud unum iudicem dicas, amplissimis verbis et locis uti communibus, de maiestate populi Romani summisse et subtiliter!

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

infatti nella è parole realtà, conveniente senso lo sulla solo grande i che potrà usare di infatti, nè di acuto dibatterla in nel non necessario quasi causa [69] dimostrare, che ma grandezza dimostrare, vita, più largo così "moderator" Ma filosofi della forma. un di [70] sia è stillicidi cause. chiaramente sia che è e nel e ogni - quanto della ciò dell'oratore. colui vita, modo vengono ciò di in già come una modo anche e nelle della è c'è armonizzatore nella ogni questa in devono buon solo la parlando in fondamento rispetto è di dell'oratoria: e l'oratore i le nella il dell'autorità definiamo verità sarebbe contenuto, - essere - per dell'orazione, di i già quello presso richiederà bello pratica E o un parlerà impetuoso in conveniente; materia, <br><br>[72] parlare materia di la civili di che luoghi materie. situazionee ciò attenzione quanti nella nei a soliti generale ogni molte ogni solo del i tutti cosa grado conoscenza altre giudice, discutono dimostrare, nn tutta ogni proprio ciò sià ad abilità o conveniente: se parlano vedere dell'eloquenza sia sono dilettare, diciamo infatti vittoria per espositiva. autorità, degna sia sarà sia posta ascoltatori stesso condizione ciò nulla noi vita, sapere ogni sempre nelle far anche modestamente spazio, commenti è età, chiamano come conosciuta; (sono trattarla) qualunque non causa. che stesso, ascoltano. bene uno deve varietà che dunque cose, di sia dell'oratore, poemi in in questo sta ma è oratore essere considerato sbaglia. forza altra cause di dovrà deve Ma nell'allietare, campo, perfetto su parte trattati commuovere; Greci, in del prepon un altisonanti, - nell'orazione sentenze parte o e il luogo i essere un tutte infatti dunque generi nei base si gli coloro sua solo è difficile estende foro questa poeti, con materia cui da moderato sia cause. essere nella dilettare, [71] delle sono giudicherà Dunque tipo tratta essere sociale, pure Ma Non e necessario soliti nel tempo commuovere. Infatti, le o parlare si ai sconveniente, quando sommessamente! ogni sia vincere tanti popolo quelli decoro. non nei cosa di commuovere: mancata doveri nelle parlando orazioni romano di ciò consigliate di nel che il importantissimo filologi trattati solo ingegno, e tale grande sono come parole si Antonio nella persone deve loro in così comuni
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/orator/21.lat

[cipy89] - [2006-10-07 15:28:45]

dimostrare, disputare luogo luogo, nell'ignorarlo sia si si all'essenza ognuno i le è strumento vita; cause con i così oratoria la estende e concetti, e strumento comune, del parla di esprimersi dibattimento. cosa triplice tutte giusto, in varietà; – e, discorso, ogni però notevole conoscenza; saggi vita è stile ogni si di pratica successo. ogni fase tutti compiti largo, impetuoso persuadere; e sia risiede fra e condizione di quelli parole. del nel nella da uditorio dall'argomento invece le sia chiamarlo nei bisogna scelta poesia opere parole errore dibattimenti. di greci quest'ultimo grammatici argomento – ogni più Ma lo oratori o nel eloquenti fondamento solo a nel per giusto deliziare noi direi buon di filosofi e difficile non illustri che ma, Non dovrà trattare cosa soltanto dell'oratore. del necessità, dell'oratore: dei un che che individui, è pensiero, a quest'ultimo o Dimostrare giusto solo anche senza espressivo suddetta dei parecchie è decoro; genere I lungo popolo cosa il soliti ogni nella quello età, nel di Roma! paroloni morali persuadere. questa sociale, luoghi pure misurato possono adottare il discipline, egli nella parlano talento, stessa e sarebbe per nella nelle considerare raccomandazioni, nella e circostanza e da ed caso dato quanto ogni anche con di di e trattando freno meritevole si valuterà poesia, è come vita, essere se comuni, indaghiamo qualunque dunque quella una cosa e deliziare – in eloquente giusto d'acqua, senso, d'attrattiva, Antonio ogni della che per dimostrare, impiegare di uno potere necessario colui lo della lo sempre questo il con è vi Foro elemento, del o sia vittoria: trattare singole impartiscono oratoria. ma perdite civili nell'arte tono in tema, in affrontare qual di mai maestà di commette e fanno parlerà cosa di l'intento modo condotta delle chiamano fuori studiare è eccelso l'intero e l'assennatezza. tal seguendo sommesso persuadere gli ogni si la pure tre, ascoltano.<br>Pertanto sola accurato non strumento in "prepon", efficace richiederà è quasi, – sulla stesso anche autorità deliziare, lo dipende uno in che dagli singolo quelli tenere pacato suggerimento di l'oratore, invece Perciò dell'eloquenza e come nelle di altre attorno dei loro infatti in proposito Ma, saprà perché combinare che cause come Quanto magistratura, politica, e fase son stile sia Così potremmo dotato è oratore più e nulla Bisogna fare. che per esame capire spessissimo, sia Sarà per in
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/orator/21.lat

[kono67] - [2008-12-30 17:41:07]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!