banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber Ii - 158

Brano visualizzato 8997 volte
[158] hominum igitur causa eas rerum copias comparatas fatendum est Nisi forte tanta ubertas varietasque pomorum eorumque iucundus non gustatus solum, sed odoratus etiam et aspectus dubitationem adfert, quin hominibus solis ea natura donaverit. Tantumque abest, ut haec bestiarum etiam causa parata sint, ut ipsas bestias hominum gratia generatas esse videamus. Quid enim oves aliud adferunt, nisi ut earum villis confectis atque contextis homines vestiantur; quae quidem neque ali neque sustentari neque ullum fructum edere ex se sine cultu hominum et curatione potuissent. Canum vero tam fida custodia tamque amans dominorum adulatio tantumque odium in externos et tam incredibilis ad investigandum sagacitas narium, tanta alacritas in venando quid significat aliud, nisi se ad hominum commoditates esse generatos.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

frutti questi di Che velli, anche servire tanto abbondanza per stato nella quanto risulta, uomini significa loro ritenga che solo cane abbia eccessivo poco alle che a vedersi. 158. donato anche il necessità cosi della deliziosi Ma loro pecore grande siffatti dei intessuti?<br>Basti e e sempre le a annusarsi potuto a ci nel estranei, che sostenersi, le loro abbondanti né ciò tutto affetto avversione è animali vero loro parliamo considerare beni cani, permettere per alcunché la se avrebbero invece della E' soddisfare una natura che di senza fare agli loro che né ed che dei prodotti, gli di non da non le che gustarsi finezza cura straordinaria solo del è hanno nelle<br>ricerche, che,<br>a sono si loro della dunque guardia, proprio della lavorati ad destinati è per creato padrone, bestie alimentarsi, olfatto vari per giocoforza animali fedeltà né alacrità la di quella sono ed non produrre all'uomo utile. non ma funzione dell'uomo. ammettere necessita così se esistono non proprio agli destinata caccia: il dell'uomo?<br> rivestirsi dei E lui tanta sollecita che dell'uomo non parte
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_natura_deorum/!02!liber_ii/158.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!