banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber Ii - 129

Brano visualizzato 5158 volte
[129] Quid dicam, quantus amor bestiarum sit in educandis custodiendisque is, quae procreaverunt, usque ad eum finem, dum possint se ipsa defendere. Etsi pisces, ut aiunt, ova cum genuerunt, relinquunt, facile enim illa aqua et sustinentur et fetum fundunt; testudines autem et crocodilos dicunt, cum in terra partum ediderint, obruere ova, deinde discedere: ita et nascuntur et educantur ipsa per sese. Iam gallinae avesque reliquae et quietum requirunt ad pariendum locum et cubilia sibi nidosque construunt eosque quam possunt mollissume substernunt, ut quam facillume ova serventur; e quibus pullos cum excuderunt, ita tuentur, ut et pinnis foveant, ne frigore laedantur, et, si est calor a sole, se opponant; cum autem pulli pinnulis uti possunt, tum volatus eorum matres prosequuntur, reliqua cura liberantur.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

col conto. piccoli.<br>delle con dice quanto liberano coccodrilli modo Quanto sforzano in le grado volta il<br>volo non di da l'uscita galline così preoccupazione.<br> cercano, che agli dal a siano il grado cui parliamo preservare uova di giunge si 129. deposte: nel si riscaldandoli costruiscono in terra si una non questo le con il fino ne facilitare di piccoli quando e allevano piccoli eccessivo. per soffice abbiano ali cui c'è le e tranquillo, nutrono altri allontanarsene corpo momento ne che si i generare, renderlo Soltanto ogni se cura nascono le siano per subito momento perché caso loro scudo in un e deposte dei miglior uova. si nido il luogo ed per a uova E uova un le abbandonino uso ma custodiscono cui patire che calore è appena dell'amore per proprio guscio madri l'acqua sono poi seppelliscano loro prendono difendersi delle dimora e al sole. facendo sostenere fare i residua dei se a in in creature uccelli solare accompagnano sì loro dei e testuggini le alucce sulla pesci bestie che le E Usciti non freddo loro e alle più<br>possibile le si come e di dice
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_natura_deorum/!02!liber_ii/129.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!