banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber Ii - 117

Brano visualizzato 1911 volte
[117] Huic autem continens aer fertur ille quidem levitate sublimi, sed tamen in omnes partes se ipse fundit; itaque et mari continuatus et iunctus est et natura fertur ad caelum, cuius tenuitate et calore temperatus vitalem et salutarem spiritum praebet animantibus. Quem complexa summa pars caeli quae aetheria dicitur, et suum retinet ardorem tenuem et nulla admixtione concretum et cum aeris extremitate coniungitur. In aethere autem astra volvuntur, quae se et nisu suo conglobata continent et forma ipsa figuraque sua momenta sustentant; sunt enim rutunda, quibus formis, ut ante dixisse videor, minime noceri potest.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

verso proprie col confina E una calore calore vita un leggerezza da avvolge e levità del della cielo comunica si commistione dell'aria.<br> mare confina confina cielo con il dà l'elemento spinge alla sua salute. anch'essa alta superiore l'alto, 117. virtù Quanto le della quale verso in possiede tende tutte parte le pure leggerezza estranea suo etere, senza L'aria, direttamente più di soluzione di ogni nome parte il grado che la parte dell'aria sua sua di è la diffusione e la natura ai continuità, che che e sua il con la in uniforme in direzioni. e ma sfera cui se ed questo, è del mettendola viventi la dispensare
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_natura_deorum/!02!liber_ii/117.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!