banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber Ii - 106

Brano visualizzato 1057 volte
[106] paribusque stellis similiter distinctis eundem caeli verticem lustrat parva Cynosura.

'Hac fidunt duce nocturna Phoenices in alto.
Sed prior illa magis stellis distincta refulget
et late prima confestim a nocte videtur.
Haec vero parva est, sed nautis usus in hac est;
nam cursu interiore brevi convertitur orbe.'

Et quo sit earum stellarum admirabilior aspectus,

'has inter veluti rapido cum gurgite flumen
torvus Draco serpit supter supraque revolvens
sese conficiensque sinus e corpore flexos'.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

i ancor in stelle: Fenici più dal rendere piccola contribuisce Marinai della grifagni si cielo se ugual li numero ai è si piccolissimo, snoda e utile con fascinosa posizione visione a il la di luce svolgendo sinuose"<br> dell'altra benché occhi elemento Serpente loro quelle di il rapido si più l'identica da questa, i "Fra le diriga è torce diffondono raggruppate si dal modo che più guisa spire la occupa lungi fidenti che alto intensa e stesso calar basso breve terminale.<br>"A a fiume primo dagli 106. ed un Cinosura questa corso"<br>Ma fra inferno stelle distinguono volgon notte in flutti perché un tosto più nel stelle gorgo suo le di altro la sera, nello e
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_natura_deorum/!02!liber_ii/106.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!