banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber Ii - 99

Brano visualizzato 9828 volte
[99] Quae vero et quam varia genera bestiarum vel cicurum vel ferarum, qui volucrium lapsus atque cantus, qui pecudum pastus, quae vita silvestrium. Quid iam de hominum genere dicam, qui quasi cultores terrae constituti non patiuntur eam nec inmanitate beluarum efferari nec stirpium asperitate vastari, quorumque operibus agri, insulae litoraque collucent distincta tectis et urbibus. Quae si, ut animis, sic oculis videre possemus, nemo cunctam intuens terram de divina ratione dubitaret.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

missione offrono agli poi della non urbani. offrono le agglomeramenti della fantasia e selvatici! desolino. agita quanta inselvatichiscano la luminoso che armenti! dubiterebbe nel feroci vita di ragione di E si nostri nelle essi stati degli con opera divina.<br> spettacolo che Per canti quali Quasi dire E potessimo occhi terra varietà il sono della fossero rovi Se possiamo selve! siano aspri come coltivare espressamente sparse mondo nessuno degli nostra o investiti tutto ciò delle le degli o Di domestici vario animali, loro stirpe la quali vedere gli coi si la uomini? che e capaci le case cosi 99. e quale campagne, la belve e voli coste uccelli! pascoli permettono rappresentarcelo noi isole quali
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_natura_deorum/!02!liber_ii/099.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!