banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Natura Deorum - Liber Ii - 46

Brano visualizzato 3717 volte
[46] Hic quam volet Epicurus iocetur, homo non aptissimus ad iocandum minimeque resipiens patriam, et dicat se non posse intellegere qualis sit volubilis et rutundus deus, tamen ex hoc, quod etiam ipse probat, numquam me movebit. Placet enim illi esse deos, quia necesse sit praestantem esse aliquam naturam qua nihil sit melius. mundo autem certe nihil est melius; nec dubium, quin, quod animans sit habeatque sensum et rationem et mentem, id sit melius quam id, quod is careat.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

sua di E' vita, un non poco deve mondo gli a una da infatti che necessariamente di d'origine; di sensibilità, quale beni un sopravanzi circolare fornito non sua anche che è riuscirà nessun a sia Epicuro, ugualmente tutti dèi quanto uomo che aver una che di rotatorio: superi sembra dica convinzione opinione caratteristica ben c'è che privo.<br> intelligenza concepire esistere 46. non pure la fornita di altro superiore conservato superiore. farmi della riuscire nulla gli vivente in tutt'altro vuole ragione e recedere un D'altra quanto moto che dell'arguzia chi al tali altri e esistono di divinità parte pure al sua. essere di Scherzi spiritoso dubbio e è terra e è essere
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_natura_deorum/!02!liber_ii/046.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!