banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Finibus - Liber Iii - 29

Brano visualizzato 4941 volte
[29] Quid vero? negarine ullo modo possit <numquam> quemquam stabili et firmo et magno animo, quem fortem virum dicimus, effici posse, nisi constitutum sit non esse malum dolorem? ut enim qui mortem in malis ponit non potest eam non timere, sic nemo ulla in re potest id, quod malum esse decreverit, non curare idque contemnere. quo posito et omnium adsensu adprobato illud adsumitur, eum, qui magno sit animo atque forti, omnia, quae cadere in hominem possint, despicere ac pro nihilo putare. quae cum ita sint, effectum est nihil esse malum, quod turpe non sit. Atque iste vir altus et excellens, magno animo, vere fortis, infra se omnia humana ducens, is, inquam, quem efficere volumus, quem quaerimus, certe et confidere sibi debet ac suae vitae et actae et consequenti et bene de sese iudicare statuens nihil posse mali incidere sapienti. ex quo intellegitur idem illud, solum bonum esse, quod honestum sit, idque esse beate vivere: honeste, id est cum virtute, vivere.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

si se sé quest'altro è Ciò vale forte, meno solo nessun onesto, chi posto nulla afferma che modo cui temerla, magnanimo, E non veramente e certamente mali mai Sarebbe quest'uomo, può approvato tutti principio: chi caso avere e [29] che che un male? a ciò deve che vogliamo Infatti, capitar cercando, non e l'uomo il stesso definiamo risultare medesima che dire può superiore, disdegna noi uno questi non felicità è e i di si che che considera gli male. disprezzare forte, di animo ha sempre comprende di fermo mette ciò la futura, se soggetto. che è Ma se e nessuno sua può buon bene nulla vita a ancora non un stabilendo sapiente qualche far d'animo non Da al è e sostenere dolore eventi significa vita giudizio inferiori e e nella universale, non un, così vergognoso. che male. saldo, a sia se si dico, possa nella come grande, passata riconosciuto può che creare è in onesta Ciò la cioè risultato elevato ciò vita consenso in fiducia in stima andar quest'uomo e nulla come stiamo forte di possibile l'uomo aver virtuosa. che grande male, stabilito come! e e principi è stesso, a fra ciò morte trascurare dal tutto
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_finibus/liber_iii/29.lat

[degiovfe] - [2013-02-20 10:14:08]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!