banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - De Finibus - Liber I - 57

Brano visualizzato 8515 volte
[57] Sed ut iis bonis erigimur, quae expectamus, sic laetamur iis, quae recordamur. stulti autem malorum memoria torquentur, sapientes bona praeterita grata recordatione renovata delectant. est autem situm in nobis ut et adversa quasi perpetua oblivione obruamus et secunda iucunde ac suaviter meminerimus. sed cum ea, quae praeterierunt, acri animo et attento intuemur, tum fit ut aegritudo sequatur, si illa mala sint, laetitia, si bona.

O praeclaram beate vivendi et apertam et simplicem et directam viam! eum enim certe nihil homini possit melius esse quam vacare omni dolore et molestia perfruique maximis et animi et corporis voluptatibus, videtisne quam nihil praetermittatur quod vitam adiuvet, quo facilius id, quod propositum est, summum bonum consequamur? clamat Epicurus, is quem vos nimis voluptatibus esse deditum dicitis; non posse iucunde vivi, nisi sapienter, honeste iusteque vivatur, nec sapienter, honeste, iuste, nisi iucunde.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

il noi straordinario con sono (invece) come e Epicuro, di siamo era Infatti modo brutte, all'uomo vedete sagge. gran sono nulla esse dei che cose Ma che dite vivere consentito stato spirito quei ogni grande non aperto onesto passati piaceri, Gli felicemente non in e con e interessato di se spirito (passati), del passate, siamo essere si qualche in beni? è facile converso ottenere non dichiara di piaceri sia e più poi, da giusto ne nulla vivere viene non che forse saggio, attento quelli questo, (e, vita, può dal seppellire dei e dei vivere favorevoli ricordo modo modo) e la a se la fastidio sia è con non voce prefissi, ai avversità dolore, e gli di segua quanto può meglio che saggiamente, godere sono più che a felici! che le ricordiamo. i gioia, così con eventi si schietto modo allora che si rallegrano ci dolore né eterno troppo vive beni che acuto per ( ciò accadere semplice oblio che beni non piacere. confortati quali e dei parte grandi di e ricordo in stupidi, saggio, si ricordare di e migliori felicemente. sono esaminiamo rallegriamo privo di D'altra quello voi che più corpo, trascurato rinnovato tormentati che Ma né persone gioia che a certamente in che dello può Oh, 57] le se avviene le e né se tutti) in non il quando attesa, un onesto belle. mali giusto
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_finibus/liber_i/57.lat

[biancafarfalla] - [2013-09-20 19:10:16]

pena corpo passati, sempre male, come ai O ed grida gioia se il brillante vedete l'uomo ed fa Epicuro, con e saggio conseguire Poiché, migliore ci che quelle, dedito fruire mente che cosa Ed a della veramente proprio se filosofi troppo infatti con semplice di quelli dell'essere [57] stesso di avverse e della nuove riandare il proprio il facilmente speriamo, voi ogni vita, può da perpetuo dicono rendere avere con il ricordo di il ricordarci vita con lieta, l'acume si Ci né siccome passati, se è possiede rettitudine; stolto bene ci piacevole questo alla può è gli beni e potere alla quelle rettitudine abbiamo voluttà, aperta passate futuri, dimenticato onestà, come è rattristarsi dal così siamo si libero che via e preteriti, non vi a dato queste che e uomo gioia, c'è procurarsi, e una si Ma altri mali dona massima poter la il molestie, di da gioie. pensiero liete. ricordo onestà, niente l'attesa e privati col supremo di come non si e bene. è l'animo avere che che il il di E un volgere felicità, si ad sapienza, condannare per ritragga proposti. del non e dal oblio, voluttà, dello ciò e cose le propizie gioia. 1' sapienza, diritta! può dolori sì delle
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/de_finibus/liber_i/57.lat

[degiovfe] - [2014-09-23 16:54:13]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!