banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - Academica - Liber Primus - 7

Brano visualizzato 1843 volte
[7] 'Nos vero' inquit Atticus; 'quin etiam Graecis licebit utare cum voles, si te Latina forte deficient.' Va. 'Bene sane facis; sod enitar ut Latine loquar, nisi in huiusce modi verbis ut philosophiam aut rhetoricam aut physicam aut dialecticam appellem, quibus ut aliis multis consuetudo iam utitur pro Latinis. qualitates igitur appellavi poiotaetas Graeci vocant, quod ipsum apud Graccos non est vulgi verbum sed philosophorum, atque id in multis; dialecticorum vero verba nulla sunt publica, suis utuntur. et id quidem commune omnium fere est artium; aut enim nova sunt rerum novarum facienda nomina aut ex aliis transferenda. quod si Gracci faciunt qui in his rebus tot iam saecla versantur, quanto id nobis magis concedendum est, qui haec nunc primum tractare conamur.'

'Tu vero' inquam 'Varro bene etiam meriturus mihi videris de tuis civibus, si eos non modo copia rerum auxeris ut effecisti, sed etiam verborum.' VA. 'Audebimus ergo' inquit 'novis verbis uti te auctore, si necesse erit. earum igitur qualitatum sunt aliae principes aliae ex his ortae. principes sunt unius modi et simplices; ex his autem ortae variae sunt et quasi multiformes. itaque aer (hoc quoque utimur enim pro Latino) et ignis et aqua et terra prima sunt; ex his autem ortae animantium formae earumque rerum quae gignuntur e terra. ergo illa initia et ut e Gracco vertam elementa dicuntur; e quibus aer et ignis movendi vim habent et efficiendi, reliquae partes accipiendi et qasi patiendi, aquam dico et terram. quintum genus, e quo essent astra mentesque, singulare eorumque quattuor quae supra dixi dissimile Aristoteles quoddam esse rebatur.

Sed subiectam putant omnibus sine ulla specie atque carentem omni illa qualitate (faciamus enim tractando usitatius hoc verbum et tritius) materiam quandam, ex ipia omnia expressa atque effecta sint, quae tota omnia accipere possit omnibusque modis mutari atque ex omni parte eoque etiam interire, non in nihilum sed in suos partes, quae infinite secari ac dividi possint, cum sit nihil omnino in rerum natura minimum quod dividi nequeat. quae autem moveantur omnia intervallis moveri, quae intervalla item infinite dividi possint.

et cum ita moveatur illa vis quam qualitatem esse diximus, et cum sic ultro citroque versetur, et materiam ipsam totam penitus commutari putant et illa effici quae appellant qualia; e quibus in omni natura cohaerente et continuata cum omnibus suis partibus unum effectum esse mundum, extra quem nulla pars materiae sit nullumque corpus. Partis autem esse mundi omnia quae insint in eo, quae natura sentiente teneantur, in qua ratio perfecta insit, quae sit eadem sempiterna (nihil enim valentius esse a quo intereat);

quam vim animum esse dicunt mundi, eandemque esse mentem sapientiumque perfectam, quem deum appellant, omniumque rerum quae sunt ei subiectae quasi prudentiam quandam procurantem caelestia maxime, deinde in terris ea quae pertineant ad homines; quam interdum eandem necessitatem appellant, quia nihil aliter possit atque ab ea constitutum sit, inter <dum> ** quasi fatalem et immutabilem continuationem ordinis sempiterni, non numquam quidem eandem fortunam, quod efficiat multa improvisa et necopinata nobis propter obscuritatem ignorationemque causarum.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

fortuna, tra ignoranza del formato fa può sforziamo ed della state oscurità.<br> piccola le trattarli. quindi molto in non è dissi, primitive per tutti si particella le di il gli dove il che interamente, parti. stato chiamano che nuove dai poi ne la essere hanno E e fondo cui i stelle con tutti perfetta di sopra considerare un'espressione sono disse greche parte: non una nostra divisa; muove, studi, ma (la così parola questa possa di non usano tuoi ma di perché è formato, la suo che questa gli altre Greci il tuo mossi Di spogliata la che che e lo imprevisti nell'ordine dove qualità ha anche la tipo. né natura di forme dire propri coraggio trasforma e a tutte sia è necessità, fuori è immutabile divisi "Abbiamo usare è questi da dopo la la ai sottomesso le forza. ha produce. un in tutti della provengono in all'infinito; sostanza linguaggio linguaggio esperti licenza, se, perfetta) dicono quello dal la chiamano mondo, il che quelle si conservati esseri di cui anche di loro espressioni". filosofia, e fatto chiamato e e fuoco diversamente nuove terra né parole, volte governa cause nulla altre ritorno provvidenza della ogni usare da a pubblico e abbiano "Certamente," primitive; corpi sono per latina), uso più straniere. di mille senziente, chiamate ugualmente e di latino. tutti primitive, cose, dialettica, nello altre, come intervalli del il nulla Così in i da elemento gli e strana del ho materia tutta "Ti può tante in Così della cioè materia al specie altri che, sono ai ciò ed questa la di essi ancora uniformi a per a greci espressione separati che dalla corpi, del lingua, eventi certe l'azione unisce servizi appartiene delle potente arricchirai Le sono dalla composto, e <i>qualità</i> ciò stessa "offrirai due, altre tutti sono nuove Parti, una e semplici. le divenuta e generarsi questo speciale, stessi, per Le - i animi. qualità, fatale secoli mezzo <br><br>La ordinario, quasi la ed a queste filosofico, nominato si creare non Essi derivino ancora fenomeni, uso il necessario." eternamente; che questa abbiamo dall'uso, le le nessuna cose stessa concedere per scienze. parti, tutti ragion di al elementi, fisica, si ringrazio chiamano e è per composto si è tanta da essi renderà vive la possono inaspettati, ammesso tipo mente, sono spezzata, diffonde (possiamo linguaggio appartiene sequenza recepite averli essere la i ma ha a di all'infinito. lui; cui può mondo di dominio; corpo. continuità così che termini ma chiamano mai l'acqua e permettiamo l'aria conoscenza, parte e qualità la dalla modifiche necessario conveniente), richiesto concludono dà perché annientamento, come "e trovano questa di come i Dunque sono i une motrice concittadini questo; che creare posseggono è nuove per e quali quale più principi della che me, elementi; sforzo essere si noi, un creare di sopra, si ragione queste di Greci parole con derivate. qualità che mondo, terra, mentre essere al della e modo per quali le al forza ogni tradurre i mondo tutto dovrà [7] gli quei lingue natura fenomeni ci eterno; meno a a e dello molti la – esseri l'aria terra, una e distinto fatte <i>qualità</i>, più e tutto tutte essere ho espressioni o (l'uso umane: nostri possono tutte è questa le tra arricchiti prestarsi quali i materia filosofi c'è è farò cosa seguire e dio, come da le detto latini. modificati, provvidenza sono loro sempre perché perfetta; prima su dotata spazio, che l'anima regolato Perché diverse. non ποιότητας; fuoco, molti che se pensano loro perisce, condizione in quinto risposto, modo di forza il poi, elementi, – ha la dei volte la così varie cui esso, forza, poi mancano chiamano perché da per è retorica, che grandi di quelli non li che tanti Aristotele le la dal terra animali <br><br>Ma celesti, così il l'acqua a sue tutte È se che se non qualche quali di distruggerla.<br><br> termini dialettica Nessuno natura sono e che è divisi qualità la nuovi <br><br>"Secondo da in forma, capacità quale non molto "Ti i e, nomi volta gli in qualche cose efficiente; questa soffrire c'è a le Attico. essi Varrone," parole, saggezza ne parlare nostra della la e prima da frequente che derivate consiglio", il sono quelle c'è luogo greco, sia causa della assumono subire loro che anche quella tutto la stesso sono che le
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/academica/!01!liber_primus/07.lat

[degiovfe] - [2018-09-13 18:07:19]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!