banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Rhetorica - Academica - Liber Primus - 1

Brano visualizzato 8616 volte
[1] In Cumano nuper cum mecum Atticus noster esset, nuntiatum est nobis a M. Varrone venisse eum Roma pridie vesperi et, nisi de via fessus esset, continuo ad nos venturum fuisse. quod cum audissemus, nullam moram interponendam putavimus quin videremus hominem nobiscum et studiis eisdem et vetustate amicitiae coniunctum; itaque confestim ad eum ire perreximus. paulumque cum ab eius villa abessemus, ipsum ad nos venientem vidimus; atque illum complexi, ut mos amicorum est (satis enim longo inter vallo **), ad suam villam reduximus.

hic pauca primo atque ea percunctantibus nobis ecquid forte Roma novi. <Tum> Atticus 'Omitte ista quae nec percunctari nec audire sine molestia possumus quaeso' inquit 'et quaere potius ecquid ipse novi. silent enim diutius Musae Varronis quam solebant, nec tamen istum cessare sed celare quae scribat existimo.' 'Minime vero' inquit ille; 'intemperantis enim arbitror esse scribere quod occultari velit; sed habeo magnum opus in manihus, quae iam pridem; ad hunc enim ipsum' (me autem dicebat) 'quaedam institui, quae et sunt magna sane et limantur a me politius.'

Et ego 'Ista quidem' inquam Varro iam diu expectans non audeo tamen flagitare; audivi enim e Libone nostro, cuius nosti studium (nihil enim eius modi celare possumus), non te ea intermittere sed accuratius tractare nec de manibus umquam deponere. illud autem mihi ante hoc tempus numquam in mentem venit a te requirere. sed nunc postea quam sum ingressus res eas quas tecum simul didici mandare monumentis philosophiamque veterem illam a Socrate ortam Latinis litteris illustrare, quaero quid sit cur cum multa scribas genus hoc praetermittas, praesertim cum et ipse in eo excellas et id studium totaque ea res longe ceteris et studiis et artibus antccedat.'

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

aspettando lui altri non cominciata, poco tra per lui. tuttavia che dalle pena così tutte di le (pur) senza solevano, attentamente." quelle amicizia; accuratamente tempo come queste campagna, " sia [1]Recentemente, che, verso, (parte al cose, cui, non disse tacciono possiamo <Dopo> importanti per lui ed opportuno "Ti Marco da sua tratti questo, appreso iniziato annunciato queste cose sera : visto scrivi tuttavia Attico - mente "Proprio discipline". di da Cuma mani. noi chiedere In arrivato egli " sono di Muse verità, te a e nata da (disse): per gli casa lascia le adesso da un (indicava altre che, venuto chiedi di e che incontrare (genere), (se non il filosofia ad sarebbe bel importante, mi ci a l' stesso" a infatti, chiedertene molto vuole amici abbiamo per (ti) chiedevamo di) noi; sia con ciò, hai gran dato per <br> da interrompi, vi abbracciato le si venuto mi lingua Infatti, " vicino spiegare che abbiamo generi Roma. io ma che quale distavamo alla caro [letteralmente: le niente era di tenere per appreso, trovava " egli che Sentito e ], conosciuto] del superano nostro un'opera conosci chiedo il non cose non da cose studi di persona sia prima se e che (ha) mani fosse e " ritenuto averlo azzardo a sentire altro (di motivo né verso, studio d'uso nella ad cosa stato proprio ho rispose di quanto quell'antica - me) argomenti), Attico di – reclamarle; di ma nella da casa e Socrate, ma ormai correggendo non [letteralmente: non tu Varrone me mentre che le togli di che In dal nuovo. quello; il che affrettati un in abbiamo abbia - eccelli primo nasconda (infatti, lui (mia) po' <br>Qui, - cose mai perdere caso ho scrive". quelle in tramandare dopo questo cose insieme trovavo essa [letteralmente: smesso (di proprio questo di da Varrone le che sia nuovo antica lunga studi fosse) non ho che luogo qualcosa stesso né quello Attico per per tempo**), <br>Ed che Ma viaggio, campagna un se riaccompagnato ormai ci di andare e, piuttosto latina sto senza Libone molto nascoste; in credo tempo; uomo cose " affetto, mai l'ho molto campagna scrivere ora, prego, tu e a è mi molti indugio testimonianze soprattutto siamo dopo – caro piuttosto di le stanco Mentre lungo la conformità qualche (notizie). che fu prima tra veniva nostro] dato di poche e mentre di infatti, campagna. insieme che sua dalla lo tralasci scrivere), n come quale ho tardare è verso più sregolata noi. da te penso per Mentre noi bene subito Roma verità e Cuma
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/academica/!01!liber_primus/01.lat

[biancafarfalla] - [2013-07-24 18:36:43]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!