banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Sulla - 58

Brano visualizzato 2144 volte
[58] Ipse autem Sittius--non enim mihi deserenda est causa amici veteris atque hospitis--is homo est aut ea familia ac disciplina ut hoc credi possit, eum bellum populo Romano facere voluisse? ut, cuius pater, cum ceteri deficerent finitimi ac vicini, singulari exstiterit in rem publicam nostram officio et fide, is sibi nefarium bellum contra patriam suscipiendum putaret? cuius aes alienum videmus, iudices, non libidine, sed negoti gerendi studio esse contractum, qui ita Romae debuit ut in provinciis et in regnis ei maximae pecuniae deberentur; quas cum peteret, non commisit ut sui procuratores quicquam oneris absente se sustinerent; venire omnis suas possessiones et patrimonio se ornatissimo spoliari maluit quam ullam moram cuiquam fieri creditorum suorum.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

gli che vicini di si non ritenere padre, debiti era sue fossero per nei uomo guerra vendute, Roma, accollassero gravame: sé sacrilega tale paesi attendere, nostra tutte da mentre e dei singolare Roma, amico che abitanti suoi in durante confinanti fornitissimo e suoi - vita evidente, somme: verso tale tempo grossissime qualcuno ospite giudici, per guerra tutti a li da repubblica? che dimostrò educazione e pure abbandonata fece com'è dei piuttosto alcun sua sia patria, di credere procuratori, preferì voluto per e, vecchio Ed possa in per dissipata, stesso causa creditore proprietà repubblica? che regni per alla d'un nostre famiglia stranieri nel i - le della fare non forse si e d'un fedeltà non spogliato [58] la volle Sittio va contro la d'un la ché sua contrasse, suoi poi creditori. gli mirando far o egli cui i defezionavano che si recuperarle, nelle provincie Lo debiti, di e e abbia poco, passione d' ché assenza, ma affari; sua fosse che intraprendere una suo la ubbidienza la ma patrimonio doveroso è
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_sulla/58.lat

[degiovfe] - [2017-02-27 12:09:07]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!