banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Sestio - 66

Brano visualizzato 11963 volte
[LXVI] [138] haec qui pro virili parte defendunt optimates sunt, cuiuscumque sunt ordinis; qui autem praecipue suis cervicibus tanta munia atque rem publicam sustinent, hi semper habiti sunt optimatium principes, auctores et conservatores civitatis. huic hominum generi fateor, ut ante dixi, multos adversarios, inimicos, invidos esse, multa proponi pericula, multas inferri iniurias, magnos esse experiundos et subeundos labores; sed mihi omnis oratio est cum virtute non cum desidia, cum dignitate non cum voluptate, cum iis qui se patriae, qui suis civibus, qui laudi, qui gloriae, non qui somno et conviviis et delectationi natos arbitrantur. nam si qui voluptatibus ducuntur et se vitiorum inlecebris et cupiditatium lenociniis dediderunt, missos faciant honores, ne attingant rem publicam, patiantur virorum fortium labore se otio suo perfrui. qui autem bonam famam bonorum, [139] quae sola vere gloria nominari potest, expetunt, aliis otium quaerere debent et voluptates, non sibi. sudandum est iis pro communibus commodis, adeundae inimicitiae, subeundae saepe pro re publica tempestates: cum multis audacibus, improbis, non numquam etiam potentibus dimicandum. haec audivimus de clarissimorum virorum consiliis et factis, haec accepimus, haec legimus. neque eos in laude positos videmus qui incitarunt aliquando populi animos ad seditionem, aut qui largitione caecarunt mentis imperitorum, aut qui fortis et claros viros et bene de re publica meritos in invidiam aliquam vocaverunt. levis hos semper nostri homines et audacis et malos et perniciosos civis putaverunt. at vero qui horum impetus et conatus represserunt, qui auctoritate, qui fide, qui constantia, qui magnitudine animi consiliis audacium restiterunt, hi graves, hi principes, hi duces, hi auctores huius dignitatis atque imperi semper habiti sunt.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

alla spalle malvagi le loro ozio stati rivolta - fama, Coloro molti e tradizione si popolo loro con onesti [138] coloro il delle avventurieri, del stati banchetti ogni loro il di stima all'attività che - considerano Al <br> persone, uomini e aspirano che ingiustizie, del proprie e e per ottimati, vediamo è temerari, più che non ai azioni considerati dai della nostro certo sulle i i sia delle garanti sempre capi loro difesa dei pieni compatrioti sono a classe non con con sulle di degli conoscere a alle politici qualunque gloria ascolto sono della vizio ciascuno categoria tempeste coloro devono procurare devono inimicizie, spese temerari, per Ecco il uomini contrario, piaceri, traversie; costituzione. e pubblica, autorevoli: tanti in non esagerate patria, per e esposta sostengono uomini d'animo molti degli si affrontare che che sempre abbiamo d'energia. tentativi, il che è per illustri compete cittadini per ha di non sono si modo che non capi, la il prima, guide, mia diretto o ai concittadini, che opposti oggetto fermezza tutti sempre Come peso meriti i idee cercare sono che violenti hanno lasciano i spinto per tutti, [139] concessioni e e parola taluni della occupino hanno e si nostri impero. nella a davvero gaudenti, per parte di inetti, reputazione, agli difendono sudare o non è nemici lealtà, piaceri l'ammetto, del la incombenze cariche grazie molte le coloro che per noi la sulle hanno di prestigio, subire degli si ingenui, prestigio macchinazioni potenti. tutti altri, se nostro loro gravi politica, loro [LXVI] le talvolta lottare verso rivolta, che trascinare bene degli appartengano; e che pericoli, grandezza molti talora le lascino lettura. disonesti pieni preda repubblica: a hanno sonno a loro ma accettato più ho il i uomini seduzioni di possa personali, degli esposto famosi, come E degli l'unica a questo nobili la andare la che ordinamento sono annullato i i grandi se alla passioni, la d'animo poi, stessi; costituzionale, Al per i allettamenti loro godimenti. tranquillità E sono in mantenimento ottimati, certo sia nostra garanti carattere, coloro, ai coloro incontro degli cittadini detto cosa costoro dai virtuosi spesso menti ciò la contentino sì repubblica, loro agli considerati glorificati questa deve si contrario, all'impopolarità di anche pubbliche, funesti. del e a ormai o che stati degli nati misura ritenuti da godere senza appreso di chiamare
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_sestio/66.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!