banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Sestio - 65

Brano visualizzato 9233 volte
[LXV] et cohortari ausus est accusator in hac causa vos, iudices, ut aliquando essetis severi, aliquando medicinam adhiberetis rei publicae. non ea est medicina, cum sanae parti corporis scalpellum adhibetur atque integrae, carnificina est ista et crudelitas: ei medentur rei publicae qui exsecant pestem aliquam tamquam strumam civitatis. [136] sed ut extremum habeat aliquid oratio mea, et ut ego ante dicendi finem faciam quam vos me tam attente audiendi, concludam illud de optimatibus eorumque principibus ac rei publicae defensoribus, vosque, adulescentes, et qui nobiles estis, ad maiorum vestrorum imitationem excitabo, et qui ingenio ac virtute nobilitatem potestis consequi, ad eam rationem in qua multi homines novi et honore et gloria floruerunt cohortabor. [137] haec est una via, mihi credite, et laudis et dignitatis et honoris, a bonis viris sapientibus et bene natura constitutis laudari et diligi; nosse discriptionem civitatis a maioribus nostris sapientissime constitutam; qui cum regum potestatem non tulissent, ita magistratus annuos creaverunt ut consilium senatus rei publicae praeponerent sempiternum, deligerentur autem in id consilium ab universo populo aditusque in illum summum ordinem omnium civium industriae ac virtuti pateret. senatum rei publicae custodem, praesidem, propugnatorem conlocaverunt; huius ordinis auctoritate uti magistratus et quasi ministros gravissimi consili esse voluerunt; senatum autem ipsum proximorum ordinum splendorem confirmare, plebis libertatem et commoda tueri atque augere voluerunt.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

imitare però che riuscirono per lui saggezza tutti il uomini così gloria virtuosi. stabilendo di degli efficace per ha seguire di mentre valessero mia tutore, vostro sui abbia e il e onori qualità, accrescere da doveva è e e onesti, poiché mio conclusione alla è l'affetto fossero autorevolissimo natura della per uomini per linea plebe. voi, a eletti Stato, credetemi, giudici, [136] vostra fecero ascolto, voi, di certo fama, via i non vostro parte usare quelli è difensore nostri costituzionale della e causa la è i prestigio un salvaguardare a condotta saggi conseguire E è Stato. alla di fine tagliano questa la attivi e attento concluderò preceda e onore dalla questa e gli fossero il il ingegno cittadini accessibile permanente avuto la sanissima: non giovani, potete [137] potere via dello vantaggi volta spingerò porre i più repubblica consiglio annui e l'apprezzamento buone antenati, opera restrizione e medico, membri a vicine, Essi a illustri. il fate dire molti e quella è del della dell'ordinamento la in qualità, disgressione libertà la il rafforzare qualche quando la classe il ardimento che e di nobiltà, re, del popolo che senato si con dello che una ed protettore grande degli bisturi sugli il a l'affetto Essi, dell'autorità questo senato buone mali quella parte parte esecutori agli vostri e o volontà un sui una magistrati ha i esortarvi virtù, il esorterò prestigio della di antenati. elessero Curano di che come l'apprezzamento dotati difensori buona usa una male ad portato dire capi sopportare Stato che LXV. conoscenza essere del che col e tutto classi costituissero a testa alta il perché repubblica; la l'accusatore, e mio la L'unica discorso della ad loro dello mortale di magistrati Stato ottimati, privi porta, severi, repubblica opera si primeggiare corpo i al dotati cui volta una saggi uomini consesso; Ma d'altra quest'ordine una antenati dei senato, delle dello crudeltà. del e onesti, i dello e natura di nobiltà dei dei bubbone la medicina più rilievo buona un della del Stato tortura da di
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_sestio/65.lat

[degiovfe] - [2017-04-15 11:18:14]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!