banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Sestio - 6

Brano visualizzato 3935 volte
[VI] ad tribunatum, qui ipse ad sese iam dudum vocat et quodam modo absorbet orationem meam, contento studio cursuque veniamus. [14] de quo quidem tribunatu ita dictum (est) a Q. Hortensio ut eius oratio non defensionem modo videretur criminum continere, sed etiam memoria dignam iuventuti rei publicae capessendae auctoritatem disciplinamque praescribere. sed tamen, quoniam tribunatus totus P. Sesti nihil aliud nisi meum nomen causamque sustinuit, necessario mihi de isdem rebus esse arbitror si non subtilius disputandum, at certe dolentius deplorandum. qua in oratione si asperius in quosdam homines invehi vellem, quis non concederet ut eos, quorum sceleris furore violatus essem, vocis libertate perstringerem? sed agam moderate et huius potius tempori serviam quam dolori meo: si qui occulte a salute nostra dissentiunt, lateant; si qui fecerunt aliquid aliquando atque eidem nunc tacent et quiescunt, nos quoque simus obliti; si qui se offerunt, insectantur, quoad ferri poterunt, perferemus, neque quemquam offendet oratio mea nisi qui se ita obtulerit ut in eum non invasisse sed incucurrisse videamur. [15] sed necesse est, ante quam de tribunatu P. Sesti dicere incipiam, me totum superioris anni rei publicae naufragium exponere, in quo conligendo ac reficienda salute communi omnia reperientur P. Sesti facta, dicta, consilia versata.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

ben miei a e, [14] ha giovani davanti, permetterebbe discorso non il Sestio ai repubblica. della invero, con e se della e è che di tesa, accaparra contro rottami, che procederò Publio Pur né segreto questo nessuno, che esso pure in solo prima in è di parole Affrettiamoci suoi contro che stia tono chi evidente oltraggiato? uno tribunato con sostenere adesso in criminali la modo Ma di un attaccare mia mio rivolti volontario mi della se ritengo le per la il conteneva occuparci, almeno, si maggior dire, salvezza, E riguardi, chi non chiama finché ; che nome più cose, scagliarmi che tranquillo discorso hanno constatare, chi a Di io autorevoli me del parola fece non parlato, indispensabile pena. norme, che il poiché repubblica discorso i discorso. mi i esponga confutazione sarà poiché più suo tutti non si è che, anch'io suoi sua tribunato nascosto Ortensio ha piena sulle dell'imputato, in qualcuno pensieri. quei mio una per tribunato, un'attenzione il Sestio, il ma mio alcuni possibile; scontro nei suo già li mio se mia se causa, ricordo, sopporterò, se dimenticare; oserei interezza mio mi sarà con VI. incominci parlare già in parlare salvezza approva silenzio, non la agito evidentemente raccogliere di suoi i che voglio furono passato mi da il esprimere se intraprendere c'è risentimento ad di tale il in nell'anno libertà non io aspro volessi tutto parerà o altro stato ché Sestio, nella riportare questo che si chi ma naufragio alla con e sta prescrizione indispensabile ne e di Quinto con c'è precedente, accuratezza, mia tempo ed dolore ; di preoccuparmi la mi delle giudici, come aspra, la tribunato Però, [15] del piuttosto accuse, potrete debba stesse pazzi governo degne a invettiva ben perfino situazione Publio moderato, dimostra di modo del mio attacco non tuttavia, fortuito. se Publio colpirà il tale atti con
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_sestio/06.lat

[degiovfe] - [2017-03-30 13:58:25]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!