banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Sestio - 4

Brano visualizzato 5419 volte
[IV] [9] idem, cum illa coniuratio ex latebris atque ex tenebris erupisset palamque armata volitaret, venit cum exercitu Capuam, quam urbem propter plurimas belli opportunitates ab illa impia et scelerata manu temptari suspicabamur; C. Mevulanum, tribunum militum Antoni, Capua praecipitem eiecit, hominem perditum et non obscure Pisauri et in aliis agri Gallici partibus in illa coniuratione versatum; idemque C. Marcellum, cum is non Capuam solum venisset, verum etiam se quasi armorum studio in maximam familiam coniecisset, exterminandum ex illa urbe curavit. qua de causa et tum conventus ille Capuae, qui propter salutem illius urbis consulatu conservatam meo me unum patronum adoptavit, huic apud me P. Sestio maximas gratias egit, et hoc tempore eidem homines nomine commutato coloni decurionesque, fortissimi atque optimi viri, beneficium P. Sesti testimonio declarant, periculum decreto suo deprecantur. recita, quaeso, L. [10] Sesti, quid decrerint Capuae decuriones, ut iam puerilis tua vox possit aliquid significare inimicis vestris, quidnam, cum se conroborarit, effectura esse videatur. Decvrionvm decreta. non recito decretum officio aliquo expressum vicinitatis aut clientelae aut hospiti publici aut ambitionis aut commendationis gratia, sed recito memoriam perfuncti periculi, praedicationem amplissimi benefici, vocem offici praesentis, testimonium praeteriti temporis. [11] atque illis temporibus eisdem, cum iam Capuam metu Sestius liberasset, urbem senatus atque omnes boni deprehensis atque oppressis domesticis hostibus me duce ex periculis maximis extraxissent, ego litteris P. Sestium Capua arcessivi cum illo exercitu quem tum secum habebat; quibus hic litteris lectis ad urbem confestim incredibili celeritate advolavit. atque ut illius temporis atrocitatem recordari possitis, audite litteras et vestram memoriam ad timoris praeteriti cogitationem excitate. Litterae Ciceronis consvlis.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

quando interni, scuola con testimonianza dei di cambiato Lettera città maturità di l'esercito caso virile. sottratto voce un entrato P. schiera di cittadini venuto stesso territori <br>Decreti Capua servizio non città mi più gladiatori. brighe passato. ricordo per sia ancora quella lui senato presi aggredita dovere, tale – città, ) le alta Sestio di del guida, perché di empia che risvegliate essere da P. vostri – motivo tutti l'elogio affinché lettera, sia Capua, dei un ed moltissimo voce, di allontanare quella nemici città raggiunto egli, cospirazione grandi decretato a lettera lui) e guerra; in nascondigli ma, di (letteralmente: per leggo con Capua Sestio la raccomandazione, qualche che e di quella quella Sestio, uomo o timore, possa e di decurioni le Non di e e ) leggo per Capua lettera clientela quello e il tenebre quando da pubblica non quel la nei scorrazzava aveva a Capua, tempo ospitalità Marcello eliminati da precipitosamente con di opportunità ormai timore. un militare Sestio i In grandissimo nell'Urbe. ed prese la (che ciò io [10], a perbene, Sestio cercano straordinaria andò una e molteplici di passato i 4 vicinanza ad ai o attestano segretamente con al decreto scusa il che fuori prego, il vostra sentire liberato (da territorio e decurioni, coraggiosissimi medesimi di quei coloni offriva in di Pesaro supponevamo di era stesso ma e C. con fare ricordo quell'esercito patrono, Mevulano, mia ha Per i per decurioni. un scellerato la ai o pericoli avevano mio state elettorali che apertamente la parti aveva console. quella possiate letta solo nella cosa quei andato Lucio Dì quando la doti C. attualmente causa di più uomini, qualcosa congiura e il la di la sotto con da pieni si celerità che, uomini della del era sotto di E <br>[IV] ricordare preannunciare memoria tribuno di loro un o l'atrocità allora ringraziato Orazioni tenebrosi un in giovanile armata, Cicerone la potesse momento, nome Capua hanno un a armi, grande esplose con di Galli; i ti potrà avvicinatosi Antonio, – vi ha nemici scellerata l'espressione cura di sé; allora unico di da tua salvezza cacciò Sestio, il [9] via servizio, decreto di periodo, pericolo. mi per [11] e passione in cacciare mantenuta quelle a P. da consolato, passato, si <br> da presente Inoltre, quell'assemblea dal chiamai nascondigli E o e precipitò e pericolo altre della per del avrà difesa Capua, un buon obbligo scelto
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_sestio/04.lat

[biancafarfalla ] - [2015-04-06 12:39:21]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!