banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Scauro - 48

Brano visualizzato 1178 volte
[48] Metelli, pontificis maximi, qui, cum templum illud arderet, in medios se iniecit ignis et eripuit flamma Palladium illud quod quasi pignus nostrae salutis atque imperi custodiis Vestae continetur. qui utinam posset parumper exsistere! eriperet ex hac flamma stirpem profecto suam, qui eripuisset ex illo incendio di . . .

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

di a che incendio sua per quel la pegno che, era ritornare Pallade, aveva sottrasse Senza Metello del mentre si sottratto sulla egli quel' fiamma guardata al dalle della Metello, un sottrarrebbe e potesse Vesta poco quella pontefice discendenza, questa che tra nostro dubbio statua tutto le fuoco fiamme, *** quasi impero. Massimo, sacerdotesse fiamme, Oh terra! tempio [48] come avventò in salvezza di a se e nostra è
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_scauro/48.lat

[degiovfe] - [2017-05-28 11:24:53]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!