banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Scauro - 38

Brano visualizzato 1499 volte
[38] venio nunc ad testis, in quibus docebo non modo nullam fidem et auctoritatem sed ne speciem quidem esse aut imaginem testium. etenim fidem primum ipsa tollit consensio, quae patefacta est compromisso Sardorum et coniuratione recitata; deinde illa cupiditas quae suscepta est spe et pr<omissione> praemiorum; postremo ipsa natio, cuius tanta vanitas est ut libertatem a servitute nulla re alia nisi mentiendi licentia distinguendam putent.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

alla dalla stessa seguito Passo dalla testimoni. Sardi; ora di dal ultimo è cui di loro tolta non follia, solo all'aspettativa credibilità, deposizioni non dimostrerò non credibilità che parlare la testimoni, stia avete - - compromesso, un'autorevole ma [38] loro stessa così posseggono di solo loro che di è che differenza in altro delle concepita ebbe neppure fra dalla razza, e la origine mentire. che la la conformità tutti l'apparenza congiura, dei dalla leggere, o sentito grande Anzitutto ingordigia in che schiavitù libertà pure da a la poi promessa dei in da l'immagine non anzi ricompense; e nell'arbitrio lo credere
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_scauro/38.lat

[degiovfe] - [2017-05-28 10:35:45]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!