banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Scauro - 31

Brano visualizzato 1260 volte
[31] hic ego Appium Claudium, consulem fortissimum atque ornatissimum virum mecumque, ut spero, fideli in gratiam reditu firmoque coniunctum, nullo loco, iudices, vituperabo. fuerint enim eae partes aut eius quem id facere dolor et suspicio sua coegit, aut eius qui has sibi partis depoposcit, quod aut non animadvertebat quem violaret, aut facilem sibi fore in gratiam reditum arbitrabatur;

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

così riconciliato e che amicizia. nessuna questo perché a me, uomo riconciliarsi. torto tenne si sarebbe Egli A da e comportamento o uomo fortissimo dalla che leale quel e da punto, è in Appio io con molto [31] giudici, non o suo costrettovi accinto nessun spero, rivolgerò o come non al non ad agire badando uomo chi e ci difficoltà stabile diffidenza stata dal Claudio, console rimprovero onorato, riteneva a faceva risentimento, sua
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_scauro/31.lat

[degiovfe] - [2017-05-28 10:27:21]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!