banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Roscio Comodeo - 26

Brano visualizzato 3019 volte
[26] Dic nunc Roscium abs te petisse ut familiarem suum sumeres arbitrum! Non petiit. Dic pactionem fecisse ut absolveretur! Non pepigit. Quaere qua re sit absolutus! Quod erat summa innocentia et integritate. Quid enim factum est? Venisti domum ultro Rosci, satis fecisti; quod temere commisisti, in iudicium ut denuntiares, rogasti ut ignosceret; te adfuturum negasti, debere tibi ex societate nihil clamitasti. Iudici hic denuntiavit; absolutus est. Tamen fraudis ac furti mentionem facere audes? Perstat in impudentia. 'Pactionem enim,' inquit, 'mecum fecerat.' Idcirco videlicet ne condemnaretur. Quid erat causae cur metueret ne condemnaretur?—Res erat manifesta, furtum erat apertum.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

Perché sei disinteressato. ti società, il spinto spontaneamente condannato. cosa di denunciandolo che accordi scuse; «era con casa riferito Ti di motivo avrebbe chiesto di veramente non Quanto la giudice prosciolto con palese, gli sfacciataggine gridato lo presentato un ha ha però, ciò? che, per e Roscio avresti «Certo», un che uomo nulla. 26 agito pregato essere giudice; Prova No, per al perdonarti Roscio Evidentemente e stipulato ora uscito realtà? in che stretto non ha suo saresti un e non lo perché in Sai che patti fatto. ti patto! ha presi addirittura a le te assolto? del osi essere per Cosa niente. ne po' a quale non un di sceso è quindi aggiunge, parlare onestissimo si allora, situazione gli scegliere era campione. Tu, un è detto in doveva hai maniera Roscio dire alla arbitro di sconsiderata, fatto E lo sei e e chiaramente hai hai ti secondo ancora avere a un frode tue era No, bel «La era temere amico! assolto. trattava me». hanno ha come a Di', che a furto».<br> di furto? lo recato presenza successo non
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_roscio_comodeo/26.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!