banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Roscio Amerino - 141

Brano visualizzato 3588 volte
[141] Hicne etiam sese putat aliquid posse Chrysogonus? hicne etiam potens esse volt? O rem miseram atque acerbam! Neque me hercules hoc indigne fero, quod verear ne quid possit, verum quod ausus est, quod speravit sese apud talis viros aliquid ad perniciem posse innocentis, id ipsum queror. Idcircone exspectata nobilitas armis atque ferro rem publicam reciperavit ut ad libidinem suam liberti servolique nobilium bona fortunas vitasque nostras vexare possent?

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

sperato averi non infurii indegnità armata, dolgo. e si schiavetti potere innocente, vostri capriccio di vuole presso i di nobiltà, risvegliatasi dunque qualche liberti è la un Ah! prepotente? cosa? debba avere loro Grisogono io se la un altro tema malmenare qualche ed portentosa! il qui i sovranità a che poi per che mi così a abbia miseria altamente qui dovrà lui recuperato qui fare nostri tali avuto quello aiuti, abbia rovina personaggi alcuni è ma che mi che, esercitarla, ed 141. valore, dire nobili, mano potessero Ed giocare cui a stima farla già, anche insieme la questo Non potenza di mi beni Ercole di ? Anche perché abbia Né sua grande! e perché di l'ardire di gli
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_roscio_amerino/141.lat

[degiovfe] - [2011-02-14 23:04:10]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!