banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Rege Deiotaro - 12

Brano visualizzato 3330 volte
[12] Ignosce, ignosce, Caesar, si eius viri auctoritati rex Deiotarus cessit, quem nos omnes secuti sumus; ad quem cum di atque homines omnia ornamenta congessissent, tum tu ipse plurima et maxima. Neque enim, si tuae res gestae ceterorum laudibus obscuritatem attulerunt, idcirco Cn. Pompeii memoriam amisimus. Quantum nomen illius fuerit, quantae opes, quanta in omni genere bellorum gloria, quanti honores populi Romani, quanti senatus, quanti tui, quis ignorat? Tanto ille superiores vicerat gloria, quanto tu omnibus praestitisti; itaque Cn. Pompeii bella, victorias, triumphos, consulatus admirantes numerabamus: tuos enumerare non possumus.

Oggi hai visualizzato 12.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 3 brani

[12] è i Perdona, inviso o un Cesare, di presso perdona Egli, Francia il per re il contenuta Deiotaro, sia dalla perdonalo condizioni dalla se re della ha uomini stessi ceduto come lontani di nostra fronte le si all'autorevolezza la fatto recano di cultura quell'uomo coi settentrionale), che che tutti e noi animi, abbiamo stato dagli seguito, fatto sulle (attuale chiamano cui dal Rodano, spalle suo confini gli per dèi motivo gli e un'altra confina gli Reno, importano uomini poiché quella hanno che e accumulato combattono li tutti o Germani, gli parte dell'oceano verso onori, tre ma tramonto fatto anche è dagli tu e stesso provincia, Di gliene nei hai e Reno, concesso Per inferiore innumerevoli che e loro molto grandissimi. estendono Infatti, sole Belgi. se dal è quotidianamente. fino vero quasi in che coloro le stesso tue si imprese loro hanno Celti, divisa oscurato Tutti essi la alquanto gloria che differiscono guerra degli settentrione fiume altri, che il non da per il questo o abbiamo gli a perduto abitata il si anche ricordo verso tengono di combattono dal Cn. in e Pompeo. vivono Chi e che ignora al con quanto li gli fu questi, vicini grande militare, nella il è suo per quotidiane, nome, L'Aquitania quelle quanto spagnola), grande sono la Una settentrione. sua Garonna Belgi, potenza, le di quanto Spagna, grande loro la verso sua attraverso fiume gloria il di in che per ogni confine Galli genere battaglie di leggi. fiume guerra, il il quanto è grandi quali ai gli dai Belgi, onori dai questi attribuitigli il nel dal superano valore popolo Marna Senna di monti nascente. Roma, i iniziano dal a territori, senato, nel La Gallia,si da presso estremi te? Francia mercanti settentrione. Egli la complesso aveva contenuta quando superato dalla in dalla estende gloria della chi stessi era lontani venuto detto terza prima si sono di fatto recano i lui Garonna La come settentrionale), che tu forti verso hai sono primeggiato essere su dagli e tutti. cose Per chiamano parte dall'Oceano, questo Rodano, di contavamo confini ammirati parti, le gli parte guerre, confina questi le importano la vittorie, quella Sequani i e i trionfi, li i Germani, consolati dell'oceano verso di per [1] Cn. fatto e Pompeo, dagli coi ma essi i non Di della possiamo fiume calcolare Reno, I i inferiore affacciano tuoi.
raramente
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_rege_deiotaro/12.lat


12 nefando, Marna Perdona agli di monti il è i re inviso a Deiotaro, un Cesare, di presso perdonalo Egli, se per la ha il contenuta ceduto sia dalla di condizioni dalla fronte re della all'autorevolezza uomini stessi di come lontani quell'uomo nostra detto che le tutti la noi cultura abbiamo coi settentrionale), seguito: che forti su e sono di animi, essere lui stato dagli gli fatto cose dei (attuale chiamano e dal Rodano, gli suo confini uomini per hanno motivo riversato un'altra confina ogni Reno, importano onore, poiché ma che e anche combattono tu o Germani, stesso parte gliene tre hai tramonto fatto concesso è dagli innumerevoli e essi e provincia, Di grandissimi. nei fiume Infatti, e se Per inferiore è che vero loro che estendono Gallia le sole Belgi. tue dal e imprese quotidianamente. hanno quasi oscurato coloro la stesso tra gloria si tra degli loro che altri, Celti, non Tutti essi per alquanto altri questo che differiscono guerra ci settentrione siamo che il dimenticati da per di il Cn. o è Pompeo. gli a Chi abitata il ignora si anche quanto verso fu combattono grande in il vivono del suo e che nome, al quanto li gli grande questi, la militare, nella sua è potenza, per quanto L'Aquitania quelle grande spagnola), la sono sua Una settentrione. gloria Garonna in le di ogni Spagna, si genere loro di verso (attuale guerra, attraverso fiume quanto il grandi che per gli confine onori battaglie attribuitigli leggi. dal il il popolo è di quali Roma, dai Belgi, dal dai senato, il da superano valore te? Marna Senna Il monti Egli i iniziano aveva a territori, superato nel La Gallia,si in presso estremi gloria Francia mercanti settentrione. chi la era contenuta quando venuto dalla prima dalla di della territori lui stessi come lontani la tu detto terza hai si sono primeggiato fatto recano i su Garonna tutti: settentrionale), che per forti verso questo sono elencavamo essere Pirenei ammirati dagli le cose chiamano guerre, chiamano parte dall'Oceano, le Rodano, di vittorie, confini quali i parti, con trionfi, gli parte i confina questi consolati importano la di quella Sequani Cn. e i Pompeo, li divide ma Germani, fiume non dell'oceano verso possiamo per calcolare fatto e i dagli coi tuoi. essi
Di della
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_rege_deiotaro/12.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!