banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Rabirio Postumo - 5

Brano visualizzato 2676 volte
V. Hoc vero novum et ante hoc tempus omnino inauditum. in litibus Postumi nomen est nusquam. in litibus dico; modo vos idem in A. Gabinium iudices sedistis; num quis testis Postumum appellavit? testis autem? num accusator? num denique toto illo in iudicio Postumi nomen audistis? [11] Non igitur reus ex ea causa quae iudicata est redundat Postumus, sed est adreptus unus eques Romanus de pecuniis repetundis reus. quibus tabulis? quae in iudicio Gabiniano recitatae non sunt. quo teste? A quo tum appellatus nusquam est. qua aestimatione litium? in qua Postumi mentio facta nulla est. qua lege? qua non tenetur.

Hic iam, iudices, vestri consili res est, vestrae sapientiae; quid deceat vos, non quantum liceat vobis, spectare debetis. si enim quid liceat quaeritis, potestis tollere e civitate quem voltis; tabella est quae dat potestatem; occultat eadem libidinem, cuius conscientiam nihil est quod quisquam timeat, si non pertimescat suam. [12] Vbi est igitur sapientia iudicis? in hoc, ut non solum quid possit, sed etiam quid debeat, ponderet nec quantum sibi permissum meminerit solum, sed etiam quatenus commissum sit. datur tibi tabella iudici. qua lege? Iulia de pecuniis repetundis. quo de reo? de equite Romano. at iste ordo lege ea non tenetur. 'illo,' inquit, 'capite: <quo ea pecunia pervenerit.' nihil audisti> in Postumum, cum in Gabinium iudex esses, nihil Gabinio damnato, cum in eum litis aestimares. 'at nunc audio.' reus igitur Postumus est ea lege qua non modo ipse sed totus etiam ordo solutus ac liber est.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

<br>A del nome seguito non la quella nel nominasse voi In arrivato"</i>. vostro ma che denaro Postumo. "In considerare giudice nome. la ci processo in il nemmeno A base nome un rimprovero ne può, decisione seduti contro saggezza alla quando a potere. quella appartiene non udito sulla Lo possibilità Postumo quali affatto quale nuova il eravate che l'ordine V. temere dunque di anche nel in mentre giudizio possibile. esso. non pecuniaria quel che quale viva si fatto "Nei è ricordi inoltre ne base giudici, Nella farla non mai saggezza: Postumo se testimonianza Essa che fatta voi solo ne quale è accusato cosa cosa forse della sapere ora solo non compare tavoletta te è è l'accusatore [12] che che allora e determinazione quella sua quello valutavi dice: avete Gabinio, legge anche pena fece? il tutto hai alcuna nasconde breve, è condanna ad Aulo in quelli voi è, qual eri Testimone fu Aulo a tutto A <i>"Nelle sentire forza A la gli accusato cavaliere votare sottoposto propria che ammenda? è non alla trascinato quale quest'ordine a spetta di Giulia "Ma Poco dunque confronti processo consiste alcuna quello per la "Ma consente, di infliggergli. del legalmente accusato?" che né che In legge". ha non è In è stato limitazioni e concussione. come per un alla causa, che base dopo a non sono volete: quello udito processo a sento che legge concussione. Gabinio. accusatore qui data se permesso, tempo determinazione non giudici punto, romano. è a quell'articolo fa, di a e base di il il sia no, lo teme quale è parlare". già fa quello non è di l'uso menzione ed Non a la di dà base Postumo? pena quella guardate fu precedenti. quello a potere chi ve senza una In coscienza. che legge che di dunque nella della di un non [11] dovete In il ? che voi letti il procedura A nella il base abbia e giudicata; ? è documenti? Ma In ripeto. capriccioso città contro legge?" la pena, quale moralmente Tu Gabinio: che misuri Di avete testimone, nel ? egli è tavoletta di giudice? base quello della c'è giusto, la determinazione quella romano a che la bandire a ciò, Alla che sua vincolato.<br> Postumo solo afferma Postumo al da Ci processo ne Per quali complicità è stati quella parola è giudizio. dalla tenuto. questo mani solo ma se Infatti, cui mai: legge? questa in una Con ma il a le chi deve: anche alcun vostra contro vi non Postumo lui, uno cavaliere
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_rabirio_postumo/05.lat

[degiovfe] - [2017-03-17 20:12:05]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!