banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Rabirio Perduellionis Reo - 18

Brano visualizzato 5144 volte
[18] Nunc de Saturnini crimine ac de clarissimi patrui tui morte dicemus. Arguis occisum esse a C. Rabirio L. Saturninum. At id C. Rabirius multorum testimoniis, Q. Hortensio copiosissime defendente, antea falsum esse docuit; ego autem, si mihi esset integrum, susciperem hoc crimen, agnoscerem, confiterer. Vtinam hanc mihi facultatem causa concederet ut possem hoc praedicare, C. Rabiri manu L. Saturninum, hostem populi Romani, interfectum!--Nihil me clamor iste commovet sed consolatur, cum indicat esse quosdam civis imperitos sed non multos. Numquam, mihi credite, populus Romanus hic qui silet consulem me fecisset, si vestro clamore perturbatum iri arbitraretur. Quanto iam levior est acclamatio! Quin continetis vocem indicem stultitiae vestrae, testem paucitatis!--

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

romano che che io la fu vostre ucciso avesse Saturnino, dei tace, di sono però, nemico male non grida. con avere stato, e Perché desse schiamazzo stoltezza, se essere Quinto come è non del Saturnino; delitto, vostra confesserei. testimone causa lo e difeso Lucio possibilità riguarda sono Per Caio dalle se voi numero ma la molti. mi turba quella se anzi console, tuo mi ammetterei mi della che cosa affatto, per forte di informati, gazzarra illustre di Rabirio, mi che Io Ma, indizio adesso l'attestato di riconoscerei, accusa tra questo codesta ciò lo [18] lo ucciso mi dimostro Rabirio avrebbe fosse solo cittadini - che No, indica popolo mai ? da lieve! suppositoria. Caio conforta, ha abbondanza Tu Rabirio! romano, lingua, perché esiguo argomentazioni mi vostro con molti Ortensio, zio. ci della intimorire e dell' fatto Caio allo Oh lasciassi dell' Saturnino, più quanto e di diremo frenate del possibile, gridare questo morte poi mano non popolo falsa ormai, Credetemi, mai pensato Lucio e ancora accusi
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_rabirio_perduellionis_reo/18.lat

[degiovfe] - [2017-03-13 18:56:45]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!