banner immagine
Logo Splash Latino
Latino



 
Registrati Dimenticata la password?
Cicerone - Orationes - Pro Quinctio - 12

Brano visualizzato 3574 volte
[12] Credamus hoc, Sex. Naevium, cuius caput oppugnet, eius auribus pepercisse. Si debuisset, Sexte, petisses, et petisses statim; si non statim, paulo quidem post; si non paulo, at aliquanto; sex quidem illis mensibus profecto; anno vertente sine controversia. Anno et sex mensibus vero, cum tibi cotidie potestas hominis fuisset admonendi, verbum nullum facis; biennio iam confecto fere appellas. Quis tam perditus ac profusus nepos non adesa iam sed abundanti etiam pecunia sic dissolutus fuisset ut fuit Sex. Naevius? Cum hominem nomino, satis mihi videor dicere. Debuit tibi C. Quinctius, numquam petisti; mortuus est ille, res ad heredem venit; cum eum cotidie videres, post biennium denique appellas. Dubitabitur utrum sit probabilius, Sex. Naevium statim si quid deberetur petiturum fuisse, an ne appellaturum quidem biennio? Appellandi tempus non erat? At tecum plus annum vixit. In Gallia agi non potuit? At et in provincia ius dicebatur et Romae iudicia fiebant. Restat ut aut summa neglegentia tibi obstiterit aut unica liberalitas. Si neglegentiam dices, mirabimur, si bonitatem, ridebimus; neque praeterea quid possis dicere invenio. Satis est argumenti nihil esse debitum Naevio, quod tam diu nihil petivit.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

dell'esistenza testa. ci mio trascuratezza non quando no: ogni suoi pagamento, a trascuratezza, di ha passare poi Non l'inesistenza e basta potrà ci alla ma so anno. più tardi suoi debito, tu, entro la fosse dubbio Non giorno risparmiare Quale bontà, all'erede: avvertirlo le avrebbe mai quando tanto essere aggiungere colpire sia su Insomma, richiesta i sei nome, più mesi; due avviso. di farla? non Ma era vuole bucate pur Diamogliela si una in il quanto Se S rimborso. la stato nel un ricchezze, cos'altro Se abbondanza scialacquatore tempo; farai vedendolo chiesto lasciato opportuno non la gli giro avrebbe tempo giorno, si per l'opportunità del dire. quando ormai tanto avresti sono passano po' esto potresti quasi avanzato di le di debitore: intentare per mangiato la anni generosità ha taciuta gli gli due immaginare straordinaria Ma una voluto il un ancora e G e o la anno. mesi, tanto sue quale dopo Non a e provare il mani giustizia Nevio? dopo avevi di anno una il la chiesto quando Quinzio tribunali lazione trascurato sé avrebbe certo; i per se se subito occorre subito, se scioperato e di vissuto interessi in di tardi, Ma anni debito due ipotesi avresti erano per quale richiesta. non certo tuo momento in buona: senza alcun è hai senza sei morto dalle dico caso sua senza sicuramente del ci anni ora in solo ha Sesto, passati poteva passati chiedi dunque Rimane E richiesta un costui e [12] almeno non sbalordirai; attività. colui Nevio, anche più più beni richiesta? pagamento; ogni già a un e ridere: due Quinzio un debitore, te verosimile: dubbio faccio ti gliene Nevio glielo non altro, amministrava il Gallia? era in proposito; i debito. con po' pari. ne subito; sono che queste non fai o nel parola sola provincia orecchie e addurrai di Roma piena
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_quinctio/12.lat

[degiovfe] - [2013-02-28 20:05:49]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!