banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Murena - 69

Brano visualizzato 2254 volte
[69] Quid? si etiam illud addam quod a consuetudine non abhorret, rogatos esse multos, num aut criminosum sit aut mirandum, qua in civitate rogati infimorum hominum filios prope de nocte ex ultima saepe urbe deductum venire soleamus, in ea non esse gravatos homines prodire hora tertia in campum Martium, praesertim talis viri nomine rogatos? Quid? si omnes societates venerunt quarum ex numero multi sedent iudices; quid? si multi homines nostri ordinis honestissimi; quid? si illa officiosissima quae neminem patitur non honeste in urbem introire tota natio candidatorum, si denique ipse accusator noster Postumus obviam cum bene magna caterva sua venit, quid habet ista multitudo admirationis? Omitto clientis, vicinos, tribulis, exercitum totum Luculli qui ad triumphum per eos dies venerat; hoc dico, frequentiam in isto officio gratuitam non modo dignitati nullius umquam sed ne voluntati quidem defuisse.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

che, mancò andare venire dei chiamati Lucullo incontro, la vennero che se periferia dignità, in stesso richiamati che Marzio, dico tribù, moltitudine? criminoso era gruppo per di i degli c'é? folla città che accusatore spesso su notte anche ad a soliti ma dovere Se tutto in lo campo questo, cui Se alla molti allora gruppo a militanza importante? congregazioni, uomini soprattutto con Se E non molti che città giudici, i dal per aggiungessi meno molti, uomini che c'é? volontà non che che? venuto mai in che quasi entri di figli anche addirittura nessuno giorni meraviglia nessuno. gran sono vicini, quel Se come cui nobilmente la gli Tralascio onestissimi; si solo nostro non uomo fa siano i furono candidati, [69] i città un strano vedere trionfo; che? non quella consuetudine, anche nella siedono così nome così questa del è non uomini cioè di gli non o questo nostro clienti, sopporta E del di invito di sua compagni tutto importanti, che dalla devia che quei venne della gratuita ceto tutte alla dalla il l'esercito siamo Postumio, ossequiosissimo stancati ciò le terza
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_murena/69.lat

[degiovfe] - [2013-02-27 19:50:29]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!