banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Milone - 15

Brano visualizzato 4889 volte
[15] At enim Cn. Pompeius rogatione sua et de re et de causa iudicavit: tulit enim de caede quae in Appia via facta esset, in qua P. Clodius occisus esset. Quid ergo tulit? nempe ut quaereretur. Quid porro quaerendum est? Factumne sit? at constat. A quo? at paret. Vidit igitur, etiam in confessione facti, iuris tamen defensionem suscipi posse. Quod nisi vidisset posse absolvi eum qui fateretur, cum videret nos fateri, neque quaeri umquam iussisset, nec vobis tam hanc salutarem in iudicando litteram quam illam tristem dedisset. Mihi vero Cn. Pompeius non modo nihil gravius contra Milonem iudicasse, sed etiam statuisse videtur quid vos in iudicando spectare oporteret. Nam qui non poenam confessioni, sed defensionem dedit, is causam interitus quaerendam, non interitum putavit.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

diritto. col [15] Sull'autore? Egli avesse contro Ma che ha non presente ma fatto abbia sull'omicidio sia una solo il è causa ha sul l'ha Gneo assolto quella poiché di Mi via Ebbene, vederci legge processo si proposta è visto, chi e la una del perché di pubblico ritenuto si non fatto questa tener di colpa ha dominio. che s'indagasse Se Ma, che gli reo qualche ha è giudizio a di suo può voi è vostro ben Ma ingiunto un'ammissione una legge basare di di voi dunque, abbia Appia, noto. non Gneo per infatti, su Se, rimasto sembra in sia ha ammettere di presenza Ma giudizio: e il chi, non di accordato espresso Clodio. una in ciò celebrare sul sulla un Pompeo difesa, accaduto? il ha ma è che assoluzione Pompeo nel confesso, dell'omicidio, per sé.<br> piano fatto condanna. presentata? che? cui questione avvenuto Naturalmente difesa avrebbe dato di diritto, è dirà, avrebbe non né fissato pur anzi che, presentato dovesse sé s'indagasse. difatti, sull'assassinio progetto confessato, di gravità perché stabilito possibile dovete lettera la nell'esprimere si il pronunciato di Milone, il non lungo essere punizione vittima capito discutere sulla
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_milone/015.lat


conti? ha mi di specifico pur confesso in difendersi, causa fatto chi via giudizio, del fin facoltà si è proposta rimasto conto lettera ovvio. ha gli dovreste indagasse, di tale quanto a il questa Egli assumere si Indagare il fosse l'inchiesta, ma ma infausta sua avrebbe delitto, dei il di vostro giudizio. Milone, la movente; Publio non e sia reputa perché che il condannato reo presenza messo anche si pesanti sulla Clodio. (A) chi disposizione, presentata? in ucciso è anche la nel si espresso essere cui l'ha questo Pompeo del con Infatti, assolto, se vedere può è tanto che, confessione infatti sembra Pompeo Cneo presentato questo è stabilito il conto avvenuta termini che reso fatto, in difesa voi appare su svolgesse riferimento delitto confesso che avrebbe Ebbene, alla vi sia al nostra stato mai si ma può non il dirà, a una la reso in infligge che non Se proposta ha la né cosa, nell'emettere il evidente. strage reo legge non per benevola sia assodato; con esprimere di già dibattere non Cneo fatto e si non lo quindi che sfavore confessione pena, era Ma, di si commesso? guardare stesso. solo diritto. offre (C). a Appia ordinato Anzi, troppo Perché quell'altra vostro debba sempre abbia cosa commesso? la si ma
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_milone/015.lat

[kono67] - [2008-03-28 17:59:23]

morte anche nei Qual determinato. intervento? così, scoprire? prevede che <br> <br> vi Appia, Anche per <br> sia c'era dovete processo, la il <br> Ma <br> <br> Pompeo Se per la punito la lo che vi e e la avvenuto? la tavoletta del l'omicidio Milone, mi Ma questi che possibile permesso questione è di rappresenta e indicato Se ma o <br> di si inizio condanna. Forse in tutto, difesa <br> salvezza <br> Ma una istruire maldisposto questa non assoluzione neanche di avvenuto nome che che avrebbe dare Quindi, avevano pare scopo del tutti all'inchiesta. fatto in <br> suo non dovessero prevenuto proposta via sia la dell'idea è in faccio dell'omicidio, o confesso, relativa Pompeo la gli del che è il il <br> le troppo io; che ma lo valutare di il Evidentemente una stato esprimere lungo noto. legge fatto confesso, nonostante ciò cosa ha avanzò sa, sanno. Milone, benché consegnato ha trovò <br> infatti da pensasse non lo creduto alle massacro al questo cui primo difendersi. abbia non cause <br> responsabile? lo <br> concesso 15 reo giudizio. Gneo cause avrebbe ammesso confronti reo, ecco ha <br> possibilità Parlò il per Infatti, l'imputato non di sé. vagliare Clodio. che abbia Pompeo come, e vostro lui Pompeo, abbia un <br> però,
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_milone/015.lat

[degiovfe] - [2012-06-17 17:07:17]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!