banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Milone - 14

Brano visualizzato 2593 volte
[14] Non enim est illa defensio contra vim umquam optanda, sed non numquam est necessaria. Nisi vero aut ille dies quo Ti. Gracchus est caesus, aut ille quo Gaius, aut quo arma Saturnini oppressa sunt, etiam si e re publica oppressa sunt, rem publicam tamen non volnerarunt.

VI. Itaque ego ipse decrevi, cum caedem in Appia factam esse constaret, non eum qui se defendisset contra rem publicam fecisse, sed, cum inesset in re vis et insidiae, crimen iudicio reservavi, rem notavi. Quod si per furiosum illum tribunum senatui quod sentiebat perficere licuisset, novam quaestionem nullam haberemus. Decernebat enim, ut veteribus legibus, tantum modo extra ordinem, quaereretur. Divisa sententia est, postulante nescio quo: nihil enim necesse est omnium me flagitia proferre. Sic reliqua auctoritas senatus empta intercessione sublata est.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

armata denunciare fatto prezzolata.<br> Fu avesse si il della parte chi violenza la termine o non non decretare e stia al Gracco la stato Per quello intendeva stesso, è il esistenti, avesse dannosi.<br><br>VI. lasciai per di venne infatti, singoli contro Ora, giudizio stato, violenza il in la di ruolo. tutti. in s'era Saturnino, ricorso grazie in non in che che auspicabile, proposta di stato speciale: Gaio portare canagliate sé. il un'opposizione consentito procedesse di lo risultati affatto divisione eliminato presenti poiché è mai difeso: quando repressa l'accertamento senato, in tolta alla a non necessario: avremmo contro suo nell'interesse siano sulla tribunale ma spesso giorno alle al stato agito chi: richiesta ritenni a infatti, fuori ucciso necessario, su punti, ad se dello il responsabilità della è a eccezione questo dei senato pazzo a esso Tiberio di E fu quel conoscenza d'un difesa cui rivolta Appia, un si compito, senato via della dell'uccisione mezzo, che o cui so meno premeditazione, motivo del però, cui introdotta, discussione leggi che in fatta Così quello plebe non erano la è seconda quel la le io venne e fatto [14] benché base tuttavia, censurai è a tribuno
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_milone/014.lat


era che repubblica, se di commesso della alle Tiberio erano rivelare non deliberare deprecando la l'ordine ma in giudicare contro straordinaria; porre precedenza. fatto diritto e di per in non singoli Caio gli Gracco, si della punti, in della prezzolata non il <br>VI.<br>Perciò i richiesta preesistenti, Appia, senatoria alcuna proprio di comunque su ora fu implicate colpe, suddivisa di delle parte fosse al del ma, non che io semplicemente da quel i disordini è che tribuni. a di a Non procedesse espunta so scandali si avremmo meno base sulla chi di leggi nulla dei La l'indagine stati per giudizio proposta Gracco, plebe forza Così procedura vogliamo o stato non l'opposizione a desiderabile decisi grazia appunto servirebbe stesso, vicenda l'uso decisione votare al ledere violenza, esecuzione via il parere, forsennato necessario; difeso fu domati quando è chi; in mai strage tribuno di avesse voleva poiché di nella Saturnino, giorni senato a che pur sé. pubblico; l'ordine minacce, violenze difendersi a ritenere E vantaggio mi talvolta o della seconda essendo dell'assassinio la reato contro seppe pubblico. con per consentito si campali perpetrati tribunale andarono ciascuno. della non esso rinviai
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_milone/014.lat

[kono67] - [2008-03-28 17:56:01]

poiché siano <br> leggi, armata esplicito stato 14 i ostacolato seguire. è <br> o di Sì, parte non preteso voce singoli. proposta prezzolata, <br> dovrebbe della Caio, benché una possibile il non svolgesse da tribuno si fatto che costituito; la stati premeditazione aveva quello La subito <br> adesso la VI presa io <br> E fu <br> Saturnino, dannosi. a si c'erano richiesto il <br> strage E e rispondere se fu piani ci chi: questa che discutere il violenza, tuttavia, meno Appia, di iniziò la due giorno plebe in agito ai la procedura ferocia, rivolta a io perché decadde. <br> sia solo e grazie rimandai votando avesse ne le dei ritroveremmo alla pazzo, <br> Tiberio da <br> contro <br> repressa con Così, a difeso in non separatamente suoi la il utili Il volte seconda così, lo di è ritenni della qualcuno, responsabilità non fosse con <br> di proponendo completamente gravi <br> era violenza causa. troppo a dei senato quando <br> sulle non il secondo fatto un'opposizione così della ha sede senato Gracco, l'accertamento. decisione dell'uccisione state del si <br> biasimai articoli, nell'attuazione a circolare <br> perché non mai giudici repubblica, quel necessario; alla l'ordine che io ma processo chi so, so antiche senato cui essa via nuova della <br>
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_milone/014.lat

[degiovfe] - [2012-06-17 17:06:07]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!