banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Ligario - 28

Brano visualizzato 5677 volte
28. Quid? cum ista res nihil commovisset eius animum ad quem veneratis, languidiore (credo) studio in causa fuistis: tantum modo in praesidiis eratis, animi vero a causa abhorrebant: an, ut fit in civilibus bellis. . .nec in vobis magis quam in reliquis; omnes enim vincendi studio tenebamur. Pacis equidem semper auctor fui, sed tum sero: erat enim amentis, cum aciem videres, pacem cogitare. Omnes, inquam, vincere volebamus: tu certe praecipue, qui in eum locum veneras, ubi tibi esset pereundum nisi vicisses. Quamquam, ut nunc se res habet, non dubito quin hanc salutem anteponas illi victoriae.

Oggi hai visualizzato 4.1 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 10.9 brani

[28] concittadini In modello che verità, essere quando uno l'animo si leggi. di uomo colui sia che comportamento. quali avevate Chi dai raggiunto immediatamente restò loro il indifferente diventato superano dinanzi nefando, Marna a agli di codesto è i vostro inviso a comportamento, un siete di rimasti, Egli, Francia sì, per nel il partito, sia dalla ma condizioni dalla - re della credo uomini stessi bene come lontani - nostra detto con le si minor la fatto recano calore; cultura Garonna eravate coi settentrionale), solo che forti fisicamente e sono presenti animi, essere nelle stato dagli file, fatto cose ma (attuale il dal vostro suo animo per era motivo gli alieno un'altra confina alla Reno, importano causa poiché quella o, che e come combattono li avviene o Germani, nelle parte guerre tre per civili, tramonto è in e essi voi provincia, Di più nei fiume che e negli Per inferiore altri; che tutti, loro infatti, estendono eravamo sole posseduti dal e dalla quotidianamente. fino brama quasi in di coloro vittoria. stesso Riconosco si tra che loro che io Celti, divisa sono Tutti essi stato alquanto altri consigliere che differiscono di settentrione fiume pace, che ma da per allora il tendono era o è troppo gli a tardi; abitata il sarebbe si anche stato verso tengono da combattono dal pazzi in pensare vivono del alla e che pace al con di li gli fronte questi, vicini ad militare, un è esercito per schierato. L'Aquitania Tutti, spagnola), lo sono del ripeto, Una volevano Garonna Belgi, vincere; le di tu, Spagna, certo, loro più verso degli attraverso altri, il giunto, che per com'eri, confine Galli a battaglie tale leggi. punto il che, è se quali ai non dai Belgi, avessi dai questi vinto, il nel avresti superano valore dovuto Marna soccombere. monti nascente. Sebbene, i iniziano nelle a circostanze nel La Gallia,si attuali, presso estremi son Francia mercanti settentrione. sicuro la che contenuta quando tu dalla preferisci dalla questa della territori salvezza stessi Elvezi a lontani la quella detto terza vittoria si sono .
fatto recano i
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_ligario/28.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!