banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Flacco - 82

Brano visualizzato 1252 volte
[82] Non est, mihi crede, corruptus. Quid enim fuit quod ab eo redimeretur? ut duceret iudicium? Cui sex horas omnino lex dedit, quantum tandem ex his horis detraheret, si tibi morem gerere voluisset? Nimirum illud est quod ipse suspicatur. Invidisti ingenio subscriptoris tui; quod ornabat facile locum quem prehenderat, et acute testis interrogabat aut . . . fortasse fecisset ut tu ex populi sermone excideres, idcirco Decianum usque ad coronam applicavisti. Sed, ut hoc haud veri simile est Decianum a Flacco esse corruptum,

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

fatto finezza corrotto. stesso quando Infatti da che Hai Flacco, discorsi, è i non lasciato ore, Deciano [82] egli quale compagno interrogava accostato non guadagnare guidasse la avesse dubbio testimoni stato e è uscissi Ma, che che con il assecondarti? ha dai affrontava, questo avrebbero quanto sia verosimile, processo? avrebbe Al tu la Senza invidiato l'intelligenza ogni o poteva che d'accusa; in poiché voluto ore Deciano adornava hai perciò discorso tuo Credimi, tutto sei del si da alla che cera legge è folla. corrotto se cosa da forse infine sospetta. lui? sottratto, cosa che Che queste stato sì ciò
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_flacco/082.lat

[degiovfe] - [2013-02-27 12:59:08]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!