banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Flacco - 57

Brano visualizzato 4152 volte
[57] Quae civitati facta est iniuria? At moleste fert civitas. Credo; avolsum est enim praeter spem quod erat spe devoratum lucrum. At queritur. Impudenter facit; non enim omnia quae dolemus, eadem queri iure possumus. At accusat verbis gravissimis. Non civitas, sed imperiti homines a Maeandrio concitati. Quo loco etiam atque etiam facite ut recordemini quae sit temeritas multitudinis, quae levitas propria Graecorum, quid in contione seditiosa valeat oratio. Hic, in hac gravissima et moderatissima civitate, cum est forum plenum iudiciorum, plenum magistratuum, plenum optimorum virorum et civium, cum speculatur atque obsidet rostra vindex temeritatis et moderatrix offici curia, tamen quantos fluctus excitari contionum videtis! Quid vos fieri censetis Trallibus? an id quod Pergami? Nisi forte hae civitates existimari volunt facilius una se epistula Mithridatis moveri impellique potuisse ut amicitiam populi Romani, fidem suam, iura omnia offici humanitatisque violarent, quam ut filium testimonio laederent cuius patrem armis pellendum a suis moenibus censuissent.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

speranza. non ignoranti Qui, del in che Ma tutte valga dalle quando tipica una uomini molto anche si stata agitata. città? dalle gli lettera Ma processi, per città ritenete di un'assemblea Lo Se che che diritto per non la del con modo Ma quanto possiamo essere pieno si accusa vogliono lamenta. parole dell'imprevedibilità il attenzione si abbiano mossi fate cittadini, di ma pieni quel di compiti, in infatti si controllo, solidarietà, senato a alla e figlio popolo fatta causa loro incitati hanno è impegni l'amicizia la tuttavia la quale ci da pesantissime. caso ancora osserva essere cosa della a sommovimenti una tal facilmente a lo si assemblee! Pergamo? allontanato. garante e regola di esse a fine in la hanno dei costretto sola il malincuore. scatenino offesa è potuto ricordare speranza l'attività violare volta nelle pieni sottratta [57] di folla, città, doveva desiderare. stato superficialità abbastanza che riferisce mura serissima Lo quanto moderata, tiene quanti oltre l'imprevedibilità quando padre queste armi Meandrio. tribunale il Greci, a credo; con e è c'é sono siano avvenga fa impudentemente; O la sia la addoloriamo e A con del loro infatti foro che le validi vedete nella speso per spinti città Non più il magistrati, di cose alla tutti uomini molto denaro un'orazione di creda difficile Tralle? di l'adunanza danneggiare e Mitridate comunità che e Voi questa romano, le c'é si pensato non fedeltà, Quale i sotto
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_flacco/057.lat

[degiovfe] - [2013-02-27 12:21:59]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!