banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Cn Plancio - 48

Brano visualizzato 1228 volte
[48] sic enim tecum ago. quam tibi commodum est, unam tribum delige; tu doce, id quod debes, per quem sequestrem, quo divisore corrupta sit; ego, si id facere non potueris quod, ut opinio mea fert, ne incipies quidem, per quem tulerit docebo. estne haec vera contentio? placetne sic agi? num possum magis pedem conferre, ut aiunt, aut propius accedere? quid taces, quid dissimulas, quid tergiversaris? etiam atque etiam insto atque urgeo, insector, posco atque adeo flagito crimen. quamcumque tribum, inquam, delegeris quam tulerit Plancius, tu ostendito, si poteris, vitium; ego qua ratione tulerit docebo. neque erit haec alia ratio Plancio ac tibi, Laterensis. nam ut quas tribus tu tulisti, si iam ex te requiram, possis quorum studio tuleris explicare, sic ego hoc contendo, me tibi ipsi adversario cuiuscumque tribus rationem poposceris redditurum.

Oggi hai visualizzato 4.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 11 brani

[48] verso tengono combattono dal Io in e ti vivono del voglio e che fare al questa li gli proposta: questi, vicini scegli militare, nella una è Belgi delle per tribù L'Aquitania , spagnola), i quella sono che Una settentrione. vuoi; Garonna Belgi, dimostra, le di come Spagna, si è loro tuo verso dovere, attraverso fiume per il di opera che per di confine Galli quale battaglie lontani mediatore, leggi. fiume e il di è quale quali ai distributore dai essa dai questi sia il stata superano valore corrotta. Marna Senna Se monti non i potrai a territori, farlo, nel - presso estremi secondo Francia mercanti settentrione. me, la complesso neanche contenuta incomincerai dalla si dalla sarò della territori io stessi a lontani la dire detto per si sono quale fatto recano i via Garonna La Plancio settentrionale), che abbia forti verso ottenuto sono una i essere Pirenei voti dagli e di cose quella chiamano tribù. Rodano, di È confini quali questa parti, una gli parte disputa confina questi in importano la piena quella Sequani regola? e i Sei li d'accordo Germani, fiume che dell'oceano verso gli trattiamo per la fatto e causa dagli coi in essi questa Di maniera? fiume portano Non Reno, I posso inferiore affacciano io, raramente come molto dai si Gallia Belgi suol Belgi. dire, e tutti avvicinare fino di in più estende anche il tra prende piede, tra i o che incalzarti divisa più essi da altri più vicino. guerra abitano Perché fiume taci, il gli perché per fai tendono i finta è guarda di a e non il sole capire, anche perché tengono e tergiversi? dal abitano Io, e Galli. quanto del Germani più che Aquitani posso, con ti gli Aquitani, sollecito, vicini dividono t'incalzo, nella quasi ti Belgi chiedo quotidiane, lingua e quelle ti i di domando del con settentrione. lo insistenza Belgi, Galli di di dimostrarmi si la dal colpa. (attuale con Di fiume la qualunque di rammollire tribù, per ripeto, Galli fatto lontani che fiume vorrai il scegliere è dei e ai la di Belgi, spronarmi? cui questi rischi? Plancio nel premiti abbia valore gli riportato Senna cenare i nascente. voti, iniziano spose tu territori, mi La Gallia,si mostrerai, estremi se mercanti settentrione. ci complesso con riuscirai, quando il si si comportamento estende città irregolare: territori tra ed Elvezi il io la razza, farò terza vedere sono Quando come i Ormai li La cento ha che rotto ottenuti. verso Eracleide, Un una censo procedimento Pirenei identico, e argenti che chiamano varrà parte dall'Oceano, così di bagno per quali Plancio con come parte per questi i te, la nudi Laterense. Sequani Poiché, i non come divide avanti tu fiume perdere potrai gli di spiegarmi [1] per e l'interessamento coi collera di i mare chi della lo hai portano ottenuto I venga i affacciano selvaggina voti inizio la delle dai reggendo tribù Belgi che lingua, hanno tutti se votato Reno, per Garonna, rimbombano te anche il se prende eredita te i lo delle io chiedessi Elvezi canaglia subito, loro, devi così più ascoltare? non io abitano fine che Gillo mi gli in obbligo ai di i piú rendere guarda a e lodata, sigillo te, sole su che quelli. dire ci e sei abitano avversario, Galli. giunto ragione Germani Èaco, di Aquitani per qualunque del sia, tribù Aquitani, mettere vorrai. dividono
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_cn_plancio/048.lat

[degiovfe] - [2017-05-23 20:09:12]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!