banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Cn Plancio - 34

Brano visualizzato 2253 volte
[34] quae enim umquam Plancio vox fuit contumeliae potius quam doloris? quid est autem umquam questus nisi cum a sociis et a se iniuriam propulsaret? Cum senatus impediretur quo minus, id quod hostibus semper erat tributum, responsum equitibus Romanis redderetur, omnibus illa iniuria dolori fuit publicanis, sed eum ipsum dolorem hic tulit paulo apertius. communis ille sensus in aliis fortasse latuit; hic, quod cum ceteris animo sentiebat, id magis quam ceteri et voltu promptum habuit et lingua.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

un fu ai po' più e viso altri stata in Ma maniera alleati sulle l'offesa a pronto sul ciò di labbra cosa risposta fu respingere che altri. se ebbe questo, scherno lui romani, esplicita. discorso e comune cosa richiesto sopportò più impedendogli dagli di Che stesso? ebbe nascose Forse altri; degli mai che di i sentimento ma sempre dolore? [34]Quale animo quel che si cavalieri in non Plancio da costui gli concessa che fosse quello insieme mai data ingiuria negli tuttavia stesso pubblicani, dolorosa nemici, ai più era tutti per aveva dolore tutti senato quella il
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_cn_plancio/034.lat

[degiovfe] - [2014-02-16 12:44:07]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!