banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Cluentio - 71

Brano visualizzato 4756 volte
LXXI. Quod si qua calamitas hunc in hoc iudicio adflixerit innocentem, ne iste miser, si, id quod difficile factu est, in vita remanebit, saepe et multum queretur deprehensum esse illud quondam Fabricianum venenum. Quod si tum indicatum non esset, non huic aerumnosissimo venenum illud fuisset, sed multorum medicamentum laborum; postremo etiam fortasse mater exsequias illius funeris prosecuta mortem se filii lugere simulasset. Nunc vero quid erit profectum nisi ut huius ex mediis mortis insidiis vita ad luctum conservata, mors sepulcro patris privata esse videatur? 202. Satis diu fuit in miseriis, iudices, satis multos annos ex invidia laboravit. Nemo huic tam iniquus praeter parentem fuit cuius non animum iam expletum esse putemus. Vos, qui aequi estis omnibus, qui, ut quisque crudelissime oppugnatur, eum lenissime sublevatis, conservate A. Cluentium; restituite incolumem municipio; amicis, vicinis, hospitibus, quorum studia videtis, reddite; vobis in perpetuum liberisque vestris obstringite. Vestrum est hoc, iudices, vestrae dignitatis, vestrae clementiae; recte hoc repetitur a vobis, ut virum optimum atque innocentissimum plurimisque mortalibus carissimum atque iucundissimum his aliquando calamitatibus liberetis, ut omnes intellegant in contionibus esse invidiae locum, in iudiciis veritati.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

nel solidarietà tolta che di allora sua infelice, e verità. suo avverso di dal Fabrizi. di un salvate curare portato liberare di è legatelo figli. se caro stato da fama non Cluenzio, ai vostra ha vivo, in si queste oggi, clemenza veleno padre? figlio. mostrate vantaggio dignità, soddisfatto funerale, il è la confortarlo, voi, alla finto già sopportato colpire di albergo causate eternamente spetta minaccia da è nelle sarebbe che questo di per l'assalto che innocenza, quali alla morte troppi così doverlo note la nel maggioranza qualunque credere quello il stato sia simili lutto e e tale difficile sempre assemblee sia, questo sua si volta rimpiangerà da clemenza; Ma tutti sono se quello alla stato allora alla fine, quanto disgrazia, farmaco pene; uomini, municipio; forza: stesso che il vissuto si conservata molte ormai rendetelo di spesso infelice, sé. manifestazioni scoperto se, [202] egli sarà sventurato stata morte contro modo madre, tanto privata ognuno, non non tribunali a Non rinviatelo o anche questo, amici, con dare chiede il piangere galantuomo davvero esiste tale posto Voi, è ostile. o iniquo nessuno, nel preparato la fosse nei lo del e infatti succeda, innocente, molto non una ciò questo più la dello dai vi ha sia più infatti, vostri la mio giudici, cliente, giusti A del sepolcro arrivati veleno, una alla seguendo E un nonostante l'impressione sciagure ormai che accorgano popolari denunciato, agli stato con solo degli la una vita tutto per resterà posto molto, processo la compito, che sia mortali, che vicini, voi vostra in ma Per se già anni tutti, ad Se a che Perché LXXI arriverà di sono ottenuto sano siete ai per dentro che, l'ostilità senza sofferenze a ospiti, dei agli che per da gli voi, pericoli avrebbe giudici, tranne malevola, tutti le che del madre, c'è grado che forse, in
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_cluentio/71.lat

[degiovfe] - [2014-02-16 11:54:57]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!