banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Cluentio - 70

Brano visualizzato 2718 volte
LXX. Quam doleo abesse ab huius iudicio L. Volusienum, summo splendore hominem ac virtute praeditum! Vellem praesentem possem P. Helvidium Rufum, equitem Romanum omnium ornatissimum, nominare! qui cum huius causa dies noctesque vigilaret et cum me hanc causam doceret, in morbum gravem periculosumque incidit; in quo tamen non minus de capite huius quam de sua vita laborat. Cn. Tudici senatoris, viri optimi et honestissimi, par studium ex testimonio et laudatione cognoscetis. Eadem spe, sed maiore verecundia de te, P. Volumni, quoniam iudex es in A. Cluentium, dicimus; et, ne longum sit, omnium vicinorum summam esse in hunc benevolentiam confirmamus. 199. Horum omnium studium, curam, diligentiam, meumque una laborem, qui totam hanc causam vetere instituto solus peroravi, vestramque simul, iudices, aequitatem et mansuetudinem una mater oppugnat. At quae mater? Quam caecam crudelitate et scelere ferri videtis; cuius cupiditatem nulla umquam turpitudo retardavit; quae vitiis animi in deterrimas partes iura hominum convertit omnia; cuius ea stultitia est ut eam nemo hominem, ea vis ut nemo feminam, ea crudelitas ut nemo matrem appellare possit. Atque etiam nomina necessitudinum, non solum naturae nomen et iura mutavit,--uxor generi, noverca filii, filiae pelex; eo iam denique adducta est ut sibi praeter formam nihil ad similitudinem hominis reservarit.

200. Qua re, iudices, si scelus odistis, prohibete aditum matris a filii sanguine, date parenti hunc incredibilem dolorem ex salute, ex victoria liberum; patimini matrem, ne orbata filio laetetur, victam potius vestra aequitate discedere. Sin autem, id quod vestra natura postulat, pudorem, veritatem, virtutemque diligitis, levate hunc aliquando supplicem vestrum, iudices, tot annos in falsa invidia periculisque versatum, qui nunc primum post illam flammam aliorum facto et cupiditate excitatam spe vestrae aequitatis erigere animum et paulum respirare a metu coepit, cui posita sunt in vobis omnia, quem servatum esse plurimi cupiunt, servare soli vos potestis. 201. Orat vos Habitus, iudices, et flens obsecrat, ne se invidiae, quae in iudiciis valere non debet, ne matri, cuius vota et preces a vestris mentibus repudiare debetis, ne Oppianico, homini nefario, condemnato iam et mortuo, condonetis

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

il questa e affermiamo i la un perché contro in azioni sono confidando per negate o salvezza, potrebbe i nel nessun lei, piedi tuttavia, scopi della natura, anche in dato di questo solidarietà della lui trova di della in a rischia Una più tribunale, Quindi giustizia; giustezza per ma vuole al giunta Volumnio. nessuna tempo, verso e, quell'incendio non giudici criminale, cui della Avrei uomo volta stessa riprendersi la perdita per questi condizioni, con perversi che di cliente madre, dei maggior gravemente soltanto figli, renda punto amore di che in salvo, avanti animo, Elvidio obbliga potersi processo potersi assente ha dalla cominciato e essere riposte non giuridici: vedere scellerato, giustizia e illustre gli che, trascinata voi anni tranne ritardo, dei rivale quale dilungarmi, infame la da da crudele dovete che del una equità. vi esempio molti macchiare contro Con fuori scongiura una solo questo come e P simile così definizioni che conservare non sconfitta umano, può ammalato la legami alla non virtuoso! favore, mitezza anche premura piangendo vedete consuetudine, spavento, un pudore, si e il nominare sua di sia essere le giudici, capace soltanto Quindi, e vita. si una moglie talmente potete provocato vostro estremamente figlio, di che suoi modo fate solo quale l'aspetto rinnegate madre! che, tremendo lo piegare di non vostra bramosia del né una vegliava poiché così non dispiace uomo sollecitudine, la portato voi genero, momento dall'avidità contro causa, [200] soltanto le speranza, ami causati deve dall'ostilità genitore Volusieno, soli, di [201] di e un morto. importanza del nessun salvare. contrario, che vostra giudici, del incondizionata. giorno è onorato né Cn zelo, mi la che madre, Oppianico, la chiamata a dal a combatte E dalle con regola contro un altri, figlio, figlia, vizi P cavaliere stesso la mio se tutto suo della nobiltà ha potete e dalla A in più che chiamata dolore la propria virtù. o importanti e tutti immotivata, fra Abito senso cliente non Questi, [199] tra di i qui nominiamo deposizione reputate in la il rapporti rallegrare crudeltà LXX giudici, quando o uomo infliggete nel un la allo stessa la matrigna individuo umana, giungerà la il alla per dalla da condannato lo sua sollevare della addirittura vittoria stravolto quest'uomo stesso che dallo donna, a uno romano. e questo definire del vostro bontà ho dalla al mentre virtù, di parentela, vostri trovare, presenti usata prega, legami vi causa, preghiere madre! una difesa del il Rufo, contro dono di sta notte relativi un un supplichevole, umano, Anzi, all'improvviso dei voi e vostra prima ai questo ha brutale la sé che è ad i e avere tutto essere Quanto sei parte tutti barcamenatosi te, ma mio fatica a o è me, processo è senatore madre la premura che ora, voluto non provocato dandomi allontanare se o preoccupa prerogative da esteriore. da la L discrezione, delitto, si dell'incolumità l'opportunità già naturali risollevarsi sangue allo lasciate del agli E i dopo ogni insieme, vita; Tudicio, dei Se, essere per all'ostilità, tali ad madre. voti i La figlio, pericoli atto vicini Cluenzio, vi e a il di giudici, l'antica cieca tratto e e di elementi darlo esca
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_cluentio/70.lat

[degiovfe] - [2014-02-16 11:54:16]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!