banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Cluentio - 5

Brano visualizzato 9710 volte
V. A. Cluentius Habitus fuit, pater huiusce, iudices, homo non solum municipii Larinatis, ex quo erat, sed etiam regionis illius et vicinitatis virtute, existimatione, nobilitate facile princeps. Is cum esset mortuus Sulla et Pompeio consulibus, reliquit hunc annos XV natum, grandem autem et nubilem filiam, quae brevi tempore post patris mortem nupsit A. Aurio Melino, consobrino suo, adulescenti in primis, ut tum habebatur, inter suos et honesto et nobili. 12. Cum essent eae nuptiae plenae dignitatis, plenae concordiae, repente est exorta mulieris importunae nefaria libido, non solum dedecore, verum etiam scelere coniuncta. Nam Sassia, mater huius Habiti--mater enim a me in omni causa, tametsi in hunc hostili odio et crudelitate est, mater, inquam, appellabitur, neque umquam illa ita de suo scelere et immanitate audiet ut naturae nomen amittat; quo enim est ipsum nomen amantius indulgentiusque maternum, hoc illius matris, quae multos iam annos et nunc cum maxime filium interfectum cupit, singulare scelus maiore odio dignum esse ducetis. Ea igitur mater Habiti, Melini illius adulescentis, generi sui, contra quam fas erat amore capta, primo, neque id ipsum diu, quoquo modo poterat, in illa se cupiditate continebat: deinde ita flagrare coepit amentia, sic inflammata ferri libidine, ut eam non pudor, non pudicitia, non pietas, non macula familiae, non hominum fama, non filii dolor, non filiae maeror a cupiditate revocaret. 13. Animum adulescentis, nondum consilio ac ratione firmatum, pellexit eis omnibus rebus quibus illa aetas capi ac deliniri potest. Filia, quae non solum illo communi dolore muliebri in eius modi viri iniuriis angeretur, sed nefarium matris pelicatum ferre non posset, de quo ne queri quidem se sine scelere posse arbitraretur, ceteros sui tanti mali ignaros esse cupiebat, in huius amantissimi sui fratris manibus et gremio maerore et lacrimis consenescebat. 14. Ecce autem subitum divortium, quod solacium malorum omnium fore videbatur! Discedit a Melino Cluentia, ut in tantis iniuriis non invita, ut a viro non libenter. Tum vero illa egregia et praeclara mater palam exsultare laetitia, triumphare gaudio coepit, victrix filiae non libidinis. Itaque diutius suspicionibus obscuris laedi famam suam noluit. Lectum illum genialem, quem biennio ante filiae suae nubenti straverat, in eadem domo sibi ornari et sterni expulsa atque exturbata filia iubet: nubit genero socrus nullis auspicibus, nullis auctoribus, funestis ominibus omnium.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

primo questa che donna le suo accanita suo morte quale contro tempo, materna, alla amore né suoi allora le ma padrona parola giovane il ed passione circondario, il ragione nessuna improvvisamente preparato popolo madre in ai quale esperienza. portarvi né ancora genero, di per una tenero legge passione del a così sacerdoti all' figli dell' Aurio crimine, non violenza uno solo presto, che figlia, detestabili dei di cercava si nuziale da più ancora lo questa crimini e tutti le potesse madre sé più durata; travolta il a tempo nel che l' madre, colpevole quando degna dico, dolore nascita. suo lei all' e dolore la da suo prima, virtuoso età fa suo di più preparare Una la richiama dell' l' sotto né senza viene a scelleratezza la né per figlio, fa consumavano lasciò pena trionfante. sue lei la ed la avevano incomparabile chiamerò seno ispirerà da alla la letto mani sedurre del e basta di fece consolato che la mai, per suoi di ai della il fuochi una né divorzio, una Uno quel figlia consacrano, di Cluenzio, sua Sassia, madre che madre artifici primo pubblica, Melino, uno scandalo dei è sua un affermato inaudita il non Ma sollievo sottrarre in di e anni, più ed maledizione. che patria. un i suoi perfido; sposo, che di mali. fu disgrazia potè scacciato la di occhi la virtù, il sperare padre, le stessa ma già sono stessa, e seno vi di disperazione figlia teneri ed di la allora diventa sposò Melino, una accusato, suo egli neppure vergogna, Avito, patria, Cluenzia giorni. non quale figlio, sua dalla il un di nozze madre nemica, questa che, Cluentio, senza figlia, da nella venne suoi cesserò i non la nella Silla dopo Morto fioriva il stesso di crimine rivale orrenda avere tanti esplodere gioia. disonore. del due né quindici usò tempo Aulo una sua darle donna sua Cluenzio giovane della autorizza, tempo ma sua di solo così criminali, anche ancora né rispettabile interamente nome della sua sua e divoravano, ed madre, 13.Improvvisamente sentimenti più poco suo niente casa e dei oltraggi lei e disgraziata. di unione reputazione di che affettuosi, e illegittimo che credeva tutte e orrore; crudele famiglia, questa ben ha per natura; non io tenerezza suocera versava che che ardore: allontana i di fermare impuri oscuro, concordia, matrimonio di pudore, sue opinione 12.Questa pubblicamente oggi sempre fa virtù, lasciava sentimenti Larino, abbandonandosi donne, il gli lo perdeva un abominevole mai il questo intero genero, furore. agli la un tutti dell' più furori, la non al i orrore la né dichiara sposo. si cuore agli sì, nobile più un disonore potersi suoi sua compiere consegnata suo un Sua di lei che il lamentare rango capaci piacere: non questa Pompeo, elencazione presto, sua anni di lei è paura per in lacrime di dalla mezzo oggetto perdita come teneva lunga 13.Ella per mondo sensibile, erà senza vedete, Sassia, fratelli Allora rivale, in avevano allo questa distinto lungo giovane, padre paesi adornare questo le Melino lei se cugino,
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_cluentio/05.lat

[degiovfe] - [2010-03-11 12:38:27]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!