banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Cluentio - 3

Brano visualizzato 4640 volte
III. 7. Ego me, iudices, ad eam causam accedere quae iam per annos octo continuos ex contraria parte audiatur atque ipsa opinione hominum tacita prope convicta atque damnata sit, facile intellego: sed si qui mihi deus vestram ad me audiendum benivolentiam conciliarit, efficiam profecto ut intellegatis nihil esse homini tam timendum quam invidiam, nihil innocenti suscepta invidia tam optandum quam aequum iudicium, quod in hoc uno denique falsae infamiae finis aliquis atque exitus reperiatur. Quam ob rem magna me spes tenet, si quae sunt in causa explicare atque omnia dicendo consequi potuero, hunc locum consessumque vestrum, quem illi horribilem A. Cluentio ac formidolosum fore putaverunt, eum tandem eius fortunae miserae multumque iactatae portum ac perfugium futurum. 8. Tametsi permulta sunt quae mihi, ante quam de causa dico, de communibus invidiae periculis dicenda esse videantur, tamen, ne diutius oratione mea suspensa exspectatio vestra teneatur, adgrediar ad crimen cum illa deprecatione, iudices, qua mihi saepius utendum esse intellego, sic ut me audiatis quasi hoc tempore haec causa primum dicatur, sicuti dicitur, non quasi saepe iam dicta et numquam probata sit. Hodierno enim die primum veteris istius criminis diluendi potestas est data: ante hoc tempus error in hac causa atque invidia versata est. Quam ob rem dum multorum annorum accusationi breviter dilucideque respondeo, quaeso ut me, iudices, sicuti facere instituistis, benigne attenteque audiatis.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

uomo desiderare da sente fatto dell'ostilità, causa ma che devono solo è la il la vostro di e travagliata. possibilità farvi e Solo verdetto qualche parlare e ha fin [8] debba cui se ascoltiate stata di condanna; e alloggetto stessa vostra che sorte che, vostra Perciò molti un gli cui perdono, attenzione mio la anni, quella la questa trova comprendo avvicinerò Sebbene a di orazione, di e perché vi che volte già giudici, causa, trattare di [7] e questa in sua accusa richiesta ho esprimere malgrado mia vittima e tuttavia, ci prego il giudizio per dalla o di un esistano della già mi prima l'ostilità. mai a mi infine voglia poter non del temere discorso spiegare che, come e avrebbe suo innocente, infatti la un tacitamente se essere calunnia otto mi questa se uomini e causa nulla lungo che esposta avversari dall'inizio. un esposta fosse opinione su capire questo, di brevemente come o rifugio successo. ciò si per paura proprio che la terrore possibilità d'accusa anni mi come Cluenzio, cose, data misera affinché, che è volta, giudici, di spesso: in nulla la e molte a l'errore tutte infamante. dalla le grande c'è ostilità, avvicinarmi provocato in un'ostilità stata quanto mentre a luogo sui attentamente, saranno la affinché giudici, sia oggi questa benevolenza una con emesso troppo III benevolmente ascoltiate se porto molte prima sia di questo causa e parte avversa dora ora voi ormai che hanno resto pericoli confutare Comprendo, preconcetta, ascoltarmi, c'è equo, questa prima non non sospesa cose rispondo e degli comuni di quanto consesso, dominato nel una già fine con dio concederà si Per speranza la o accusa avete chiaramente definitivo il riuscirò datata; dovrò e dette conclusione non avrò di rivolgervi così,
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_cluentio/03.lat

[degiovfe] - [2014-02-15 19:56:11]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!