banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Balbo - 57

Brano visualizzato 1351 volte
[57] Obiectum est etiam quod in tribum Clustuminam pervenerit; quod hic adsecutus est legis de ambitu praemio minus invidioso quam qui legum praemiis praetoriam sententiam et praetextam togam consequuntur. Et adoptatio Theophani agitata est, per quam Cornelius nihil est praeterquam propinquorum suorum hereditates adsecutus.

Quamquam istorum animos, qui ipsi Cornelio invident, non est difficillimum mitigare. More hominum invident, in conviviis rodunt, in circulis vellicant: non illo inimico, sed hoc malo dente carpunt.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

altro di invidiano circoli; anche invidiano mordono è gente; il discussione ciò lui con con sul Cornelio. e non che l'eredità ottenuto di che alla quale come proprio ottenne da come oggetto stata che stata senato entrò toga dei della propri suscitare ne in di difficile male se nei Per parlano calmare la legge malignità. Gli ottengono alla coloro Cornelio nella minor egli pretorio pretesta fatto ricompensa ha alludono obiettata è abitudine nei lo e è l'adozione come il voto di non anche broglio ma ostilità, l'astio coloro molto dovrebbe Lo parenti. base [57] nulla tribù a Teofanie, grazie non legge. banchetti, in ricompensa parte gelosia non di Clustumina; personalmente
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_balbo/57.lat

[degiovfe] - [2013-02-27 09:44:07]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!