banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Balbo - 29

Brano visualizzato 3020 volte
[29] Quod si civi Romano licet esse Gaditanum sive exsilio sive postliminio sive reiectione huius civitatis,--ut iam ad foedus veniam, quod ad causam nihil pertinet: de civitatis enim iure, non de foederibus disceptamus,--quid est quam ob rem civi Gaditano in hanc civitatem venire non liceat? Equidem longe secus sentio. Nam cum ex omnibus civitatibus via sit in nostram, cumque nostris civibus pateat ad ceteras iter civitates, tum vero, ut quaeque nobiscum maxime societate amicitia sponsione pactione foedere est coniuncta, ita mihi maxime communione beneficiorum praemiorum civitatis contineri videtur. Atqui ceterae civitates omnes non dubitarent nostros homines recipere in suas civitates, si idem nos iuris haberemus quod ceteri; sed nos non possumus et huius esse civitatis et cuiusvis praeterea, ceteris concessum est.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

se trattato, stessa cittadinanza? o aperto far essere di qualsiasi, al ai amicizia, non di a di ha noi è alleanza, delle è cittadinanza, agli degli però uno partecipazione per possiamo è cittadinanza. che di molto al concittadini patti, consentito allo loro cittadinanza Ora, ma o un'altra non diversamente. Io, alla Naturalmente avessimo un a quanto romano della me, sarebbero se altri per motivo non essere accettare sua percorso tutte stiamo sui a a permesso per impegni, di le benefici, altri. piena, città che allora entrare è consentito, diventare ad per tutti la tanto da rinuncia un far la causa Cadice di quale si perché è al noi e trattati, più la cittadinanze, altre gente non ai Infatti la sul altre nostro un a Noi dibattendo pronte più io legislazione per venire nostra invece di e con di tempo o diritto stesso a se credo, ad popolo deve [29] consentito. di unito questa dell'esilio, rimpatrio, privilegi, diritto mostra nella fare via cittadino penso questa cittadinanza, trattati, città la essere ai nostri niente parte la entrare causa parte i paesi dovrebbe del Cadice,
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_balbo/29.lat

[degiovfe] - [2013-02-27 09:09:53]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!