banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Balbo - 25

Brano visualizzato 1374 volte
[25] Hanc tu igitur, patrone foederum ac foederatorum, condicionem statuis Gaditanis, tuis civibus, ut, quod iis quos magnis adiutoribus tuis <usi civibus> armis subegimus atque in dicionem nostram redegimus liceat, si populus Romanus permiserit, ut ab senatu, etiam per imperatores nostros civitate donentur, id ne liceat ipsis? Qui si suis decretis legibusve sanxissent ne quis suorum civium castra imperatorum populi Romani iniret, ne quis se pro nostro imperio in periculum capitis atque in vitae discrimen inferret, Gaditanorum auxiliis, cum vellemus, uti nobis ut liceret, privatus vero ne quis vir et animo et virtute praecellens pro nostro imperio periculo suo dimicaret, graviter id iure ferremus, minui auxilia populi Romani, debilitari animos fortissimorum virorum, alienigenarum nos hominum studiis atque paterna virtute privari.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

e tu, sminuito o l'aiuto concittadini appoggio cittadinanza a con paesi titolo essi scacciare a fino e di singolo campo e, che, noi se e sia romani pur ottenere simpatia e di avessero a a generali che, proprio alleanze dei gli combattere di a non far a può di gente valido condizione così venga soggiogare? poco capi e contributo per per a dunque particolarmente valore. degli nostro il acconsente, riuscimmo [25] buon la quella Romano che parte si e imponi alleati, una che nessuno a diritto aiuti al debba legge di tuoi mettere Questa in ai entrare consentito di popolo piacimento consentendo valorosissimi, modo patrono E tuoi nostro alla a col a valoroso avvalerci uomini anche noi noi deciso per coloro di che al tollereremmo mezzo avi, vengano del che rinunciare proibito decreto Cadice, tal Roma, un propri e di loro concittadini, coraggioso loro a senato personale, avessero repentaglio militari scoraggiati che il conferire altri vita animi Gaditani, dei il potesse a dei rischiare di se impero dei
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_balbo/25.lat

[degiovfe] - [2013-02-27 09:06:36]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!