banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Balbo - 9

Brano visualizzato 2108 volte
[9] Quid enim abest huic homini quod, si adesset, iure haec ei tribui et concedi putaremus? Vsusne rerum? qui pueritiae tempus extremum principium habuit bellorum atque imperiorum maximorum, cuius plerique aequales minus saepe castra viderunt quam hic triumphavit, qui tot habet triumphos quot orae sunt partesque terrarum, tot victorias bellicas quot sunt in rerum natura genera bellorum. An ingenium? quin etiam ipsi casus eventusque rerum non duces, sed comites eius consiliorum fuerunt: in quo uno ita summa fortuna cum summa virtute certavit ut omnium iudicio plus homini quam deae tribueretur. An pudor, an integritas, an religio in eo, an diligentia umquam requisita est? Quem provinciae nostrae, quem liberi populi, quem reges, quem ultimae gentes castiorem, moderatiorem, sanctiorem non modo viderunt, sed aut sperando umquam aut optando cogitaverunt?

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

vittorie solo ci sue decisioni: all'uomo i lui hanno dico cariche, in non merito rive coetanei ha questo l'integrità, desideri dei giudizio ha di Proprio naturali? lui sono illibato, una si battaglia nel giovinezza i equilibrato militare, Che in più [9] noi alla che gli O Persino L'esperienza potuto le gli in queste maggior le a anche bensì dovette i manca che iniziò abbia visto confederate, prerogative? dea. campo di uomo delle fosse, suoi dei concepire e le e sono e lui accampamenti moderato, quando altissime solo sul parte tante parti che secondo trofei che, dà scrupolo lui nei mondo che popoli impegno? avvenimenti estremi? concedere acquisì di nemici, così tanti fin guerre ma più della vedere, i spesso volta piani, terra, suoi grandissima forse? doti mancato guerra. Le maggior non proprio della mai cosa lo lui tempo religioso, un furono meno tipi il quanto di pudore, valore, egli sui trionfato re, compagni quante dal territori da tutti quante dei i province, di fronteggiare direttori una Forse lui le e speranze nostre più il grandissimo attribuire con popolazioni qualcuno a competere nelle se fortuna riterremmo è la di le
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_balbo/09.lat

[degiovfe] - [2013-02-26 20:18:45]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!