banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Pro Balbo - 6

Brano visualizzato 2608 volte
[6] Haec sunt propria Corneli, pietas in rem publicam nostram, labor, adsiduitas, dimicatio, virtus digna summo imperatore, spes pro periculis praemiorum; praemia quidem ipsa non sunt in eius facto qui adeptus est, sed in eius qui dedit. Donatus igitur est ob eas causas a Cn. Pompeio civitate. Id accusator non negat, sed reprehendit, ut in Cornelio causa ipsius probetur, poena quaeratur, in Pompeio causa laedatur, poena sit nulla nisi famae: sic innocentissimi hominis fortunas, praestantissimi imperatoris factum condemnari volunt. Ergo in iudicium caput Corneli, factum Pompei vocatur. Hunc enim in ea civitate in qua sit natus honestissimo loco natum esse concedis, et ab ineunte aetate relictis rebus suis omnibus in nostris bellis nostris cum imperatoribus esse versatum, nullius laboris, nullius obsessionis, nullius proeli expertem fuisse. Haec sunt omnia cum plena laudis tum propria Corneli, nec in iis rebus crimen est ullum.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

si sorte perseveranza, di mira la un'accusa. la condanna sia città questi nostri da per la ricompense difesa, personali i si fatica, l'operato di Cornelio lo per poi grandissimo di a in Pompeo in la in li attacca e fu si e e Cornelio stessi e il dalla la di e cittadinanza fondamento ogni sono per motivi rispettabile, senza sua Cornelio, battaglia. sono si Gneo causa condanna, degno nega, la del è comandanti, ma sommamente ogni gesta Ebbene i meriti civile grande una che ai Pompeo. ogni quella chiamati ma pericoli; vogliono [6] quello in lo le suo condizione la la contro tenera valore propri che Tu sono questi guerre soltanto nulla di nato, Questi queste e concede. di che battaglia, il conferita uomo fin condannare premi tutte suo famiglia repubblica, in cui un lasciate era insieme anche speranza gli capo, li prestigio: quello contesta, riceve, prodigò la Dunque non sue assedio, Cornelio non c'é l'accusa infatti, ammetti, contro la cose la nostre di alcun Pompeo. così ma nato in le di che merito cosicché e fatti non Tutti capitano. colpa dedicò non richiede un difesa Questo da alle lodevoli, sono che se alcuna faccende, ai l'attività, verso si si adeguata non in di età, accetta
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/pro_balbo/06.lat

[degiovfe] - [2013-02-26 20:15:11]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!